Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 13.00 del 21 Ottobre 2019

Il Genoa cerca punti contro l'Udinese: bomber Piatek a guidare l'attacco

Il Genoa cerca punti contro l´Udinese: bomber Piatek a guidare l´attacco

- Rieccomi a commentare cose di Genoa, dopo la prima di Ivan Juric, richiamato alla guida del Grifone  a seguito dell’esonero di Ballardini. Tralascio ogni commento relativo alla mandata dello “Zio” perché mi pare evidente non godesse della fiducia del Genoa dal punto di vista tecnico, scelta giusta o meno resta chiaro che la scelta sbagliata era stata certamente, agli occhi della Società, la riconferma a luglio. Juric ha ereditato 12 punti in 7 partite, frutto di 4 vittorie e 3 sconfitte con un calendario, oggettivamente, semplice. Detto questo pare evidente comunque che in Italia è complicato fare punti con tutti, quindi dal punto di vista della classifica l’apporto di Ballardini poteva essere giudicato buono. Il nuovo allenatore fa l’esordio all’Allianz Stadium in casa della squadra che ieri in Champions League ha sbancato Manchester ,lato United, beh impatta con un 1 a 1 in recupero contro una squadra che prima vincere la sua undicesima partita in terra d’albione  ne aveva vinte 10 di fila, di gare ufficiali dall’inizio della stagione. Insomma contro una Juventus che in 12 gare ne vince 11, tra le quali spiccano quelle con Napoli e Manchester United , il nuovo allenatore direi abbia fatto un buon debutto. Teniamo conto che la rinomina di Juric aveva tutto il mondo Genoa o quasi , esterno il club, contrario e che nella migliore delle ipotesi ,come io ho definito in altro ambiente social, era una scelta spiazzante.
Ma come sottolineavo nel mio stesso commento, bisogna tenere conto che i professionisti sono loro, al campo vanno e vedono loro e che quindi occorre sempre dare fiducia e aspettare almeno, come diceva il Professor Scoglio, un tot di gare per poter giudicare squadra e staff. Dicevamo buona la prima, il Genoa ha giocato da squadra chiedendo sacrificio alle 2 punte e a tutti i calciatori in campo, prova ne è il gol preso dove affianco a un incolpevole Radu c’era bomber Piatek, abbiamo sofferto ai lati del campo anche se ci eravamo disposti con un guardingo 352. D’altra parte non sempre i nostri ragazzi incontreranno Alex Sandro con Ronaldo o Cancelo con Cuadrado.  Discreto l’apporto dei 3 centrocampisti in linea con il nuovo assetto che prevede Romulo Sandro e Bessa. Oltre Bessa abbiamo visto l’esordio nell undici titolare del ventenne Romero, giocatore che mi ha subito ricordato Roncaglia per rapidità e garra, certo mi sembra più un esterno di una 3 di difesa, piuttosto che un centrale, ma in assenza dei titolari ,bene così.
La partita del giovane sudamericano, mi ha fatto pensare che quando potremo avere a disposizione Spolli o Lisandro ma perché no ,anche utilizzando Gunter come centrale di difesa, Romero potrebbe fare il primo della tre di difesa facendo salire un ottimo Biraschi a primo della 5 di centrocampo. Tornando a Juric , ora arriva l’Udinese in casa. Un'Udinese ferita che arriva da, mi pare, 4 sconfitte consecutive che ha, al contrario della classifica, buoni interpreti uno su tutti il neo centravanti della Nazionale. La classifica dice che siamo superiori  e inoltre giochiamo al Ferraris dove abbiamo vinto 3 volte su 4 e dove la sconfitta con il Parma, credo sia derivata più da una concomitanza di situazioni sfortunate che da una superiorità della compagine emiliana, che io giudico ben più debole del Genoa. Detto questo allora coi friulani 3 punti sicuri?, ma nemmeno per sogno. Non bastasse la sindrome della crocerossina che ci appartiene storicamente, solo noi siamo capaci risollevare ogni squadra malata con puntualità disarmante, c’è pure la difficoltà in Italia, per tutti di vincere. Come vedete non dico  nemmeno una parola su Piatek, parlano già troppo in tanti. Mi pare abbia un contratto sino al 2022, credo ci sia niente da aggiungere, anche perché credo alla cabala e lodarsi troppo non porta bene,un bel tacere a volte aiuta la classifica.

Domenica 28 ottobre 2018 alle 13:00:40
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News