Notizie cronaca genova Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 11.30 del 19 Aprile 2018

Lo scempio continua

Lo scempio continua

- Tutto inizia già dalla prima di campionato, il Genoa incontra il Napoli, subiamo il 2 a 1 al 4° minuto e 55" di un recupero immotivato concesso da un Banti capace di non vedere falli di reazione di Higuain ed entrate omicide di Maggio. Perdiamo. Ricordatevi di Banti perché tornerà a giudicare in maniera sempre avversa altri fatti simili. Andiamo a Firenze e rimaniamo in 10 per un secondo giallo ASSURDO sanzionato a Roncaglia, che subisce fallo da Babacar: era il momento migliore del Genoa che si è dovuto accontentare del pari. Incontriamo la Lazio, l'arbitro fa il suo dovere, la Lazio un po' meno e noi vinciamo. Andiamo a Verona, stiamo vincendo 2 a 0, subiamo un gol in fuorigioco e ci viene negato un rigore solare: alla fine pareggiamo, altri 2 punti sottratti dal pilota di turno. Il derby sarebbe pareggio scritto, loro segnano su due blocchi e in fuorigioco: lo vedono tutti meno i 6 giallovestiti, altro punto gettato. Dopo aver tirato la catena andiamo a Parma, restiamo in 10 per un'altra cervellotica decisione dell'"evidenziatore" ma questa volta resta solo la beffa di non avere Roncaglia la gara susseguente ma riusciamo a vincere. Con l'Empoli subiamo un gol di mano: non dici niente al proposito caro Sarri che ti lamenti dei giudici di porta? Poi non ci viene assegnato un rigore solare e perdiamo altri 2 punti. Con Juventus e Udinese vinciamo di nostro e senza interventi particolari degli arbitri, viene da pensare che con la Juve non abbiano fatto a tempo in quanto il gol vittoria di Antonini giunge all'ultimo secondo del recupero. Andiamo a Cagliari e di questa partita non ho ricordi particolari. Ospitiamo il Palermo pareggiamo ma ci viene negato un rigore netto e chiarissimo, il motivo potrebbe essere che era troppo a ridosso la fine della gara, roba da matti. A Cesena non possono farci nulla siamo già sul 3 a 0 dopo meno di mezzora di gara. Battiamo il Milan e anche qui ci sarebbe qualcosa da dire sull'operato dell'arbitro ma abbiamo vinto e allora lasciamo perdere. Ecco che arriva la madre di tutte le porcate, arrieccolo Banti contro la Roma, rigore ed espulsione data a Perin, gol che viene dopo una simulazione vista e non sanzionata e poi una serie di porcherie reiterate per tutto l'incontro non ultima i 3 minuti di recupero: ma come caro Banti, col Napoli con meno sostituzioni e meno semi risse da sedare o novelli Lazzaro da resuscitare 5 minuti e con la Roma 3? Sarà che col Napoli stavamo pareggiando mentre con la Roma perdendo? Ma no, dai, ma come si fa a pensare queste cose? Partita finita con 2 giornate a Perin 4 a Perotti e la chiara affermazione non scritta "hei bello un'tallargà". Noi non capiamo e osiamo lamentarci, lesa maestà e non posso dire inizia lo stilicidio ma posso dire CONTINUA imperterrito lo stilicidio ai danni del Grifone. Ma vedrete, tranquilli, da qui alla fine tutto si pareggia torti e aiuti si pareggeranno, cos'è non ci credete? Iniziamo a pareggiare i conti a Torino: sull' 1 a 0 per noi non dato un rigore ENORME e relativa espulsione di Glik, su Matri. Glik segnerà le due reti che ci condanneranno, alla fine altro rigore non assegnatoci. Impara a stare zitto, e muto. Genoa Atalanta, campo in salita e qualche porcheria sicuramente avvenuta, è che in questo caso non la ricordo ricordo solo esserci stata, andiamo a Milano con L'Inter e ci segnano il secondo gol in maniera irregolare, clamorosa la spinta su Burdisso: i fantastici 6 con i loro occhi al laser e strumenti di biorobotica non vedono, peccato, noi perdiamo. Ospitiamo il Sassuolo, ci viene assegnato contro un rigore con la palla a metà campo, vista dal giudice di porta che questa volta in barba all'arbitro più vicino e al guardialinee perfettamente allineato vede qualcosa che ha visto solo lui, incredibile: riusciamo a pareggiare su un rigore ciclopico solo all'ultimo minuto dopo che non ce ne erano stati assegnati almeno 2. Certo il pareggio può bastare a farti perdere 2 punti e a farti anche stare zitto perché i media pompano, anche quelli genovesi, ed evidenziano un nostro pareggio su rigore all'ultimo secondo. Bene, bravi, bis. Le abbiamo viste tutte? Ma manco per idea! Il Napoli ci segna 2 gol irregolari, non uno, uno non sarebbe bastato, ne segnano 2 e perdiamo per 2 a 1 una gara che dovevamo e meritavamo di vincere. ospitiamo la Fiorentina che ci pareggia con l'ennesimo gol irregolare, altri 2 punti cacciati nel cesso e sempre con la lunga mano dei piloti di turno, perché uno non bastava: da noi tutti e 6 vedono benissimo quando c'è, giustamente da vedere contro, quando c'è da vedere a favore sono tutti o cechi, o muti, o sordi o sce...

Andiamo avanti, incontriamo Lazio e Verona vinciamo meritatamente anche perché le due sestine devono aver perso le istruzioni di volo e non ci hanno messo le mani. Nel derby e con l'Empoli non vinciamo per colpe nostre, portiamo a casa 2 amari pareggi: col Parma non ci fanno giocare in barba ai regolamenti, col Chievo perdiamo giustamente anche se sull' 1 a 0 per il Chievo c'era un rigore per noi, ma un erroretto ci può stare, lo possiamo anche accettare, o no? Andiamo a Torino, ci danno un rigore contro che non c'era e non ce ne danno uno a favore che c'è, credo non ci sia altro da aggiungere. Eccoci a sabato, la partita pre Pasquale, quella che pur in periodo festivo e religioso ha messo a più dura prova la mia vocazione cristiana, nel senso che se a Mazzoleni e la sua "gang" arriverà un decimo delle maledizioni inviategli sarà rovinato lui e i suoi discendenti sino alla decima generazione. Gli ho detto e inviato di tutto. Lui e i suoi ineffabili sceriffi hanno visto quello che non c'è: il fallo di uno che è tra la palla e la porta, non solo non ha visto che quello dietro nel tentativo di sodomizzarlo lo ha tirato giù tentando una frugale penetrazione ma ha visto la vittima nel tentativo di farsi violentare, cioè lo stuprato tale non è perché è lui che si chiama sopra il violento. Da psicanalisi, il piccino è alla frutta e deve essersene accorto anche il designatore Messina perché lo ha trattenuto 40 minuti nel suo gabinetto del Ferraris e credo gli abbia fatto una bella strigliata, almeno lo spero o pensate abbiano ripassato il copione?

E il Genoa? Beh il Genoa ci mette del suo ma dopo la sequela di fatti appena elencata non mi sembra nemmeno il caso di cercare la pagliuzza e non la TRAVE nell'occhio.

Alla prossima

Ah , ps:- Io abito a La Spezia e gli amici che ho che tifano per i Bianchi mi stanno facendo notare, con ragione, che anche allo Spezia glie ne stanno facendo di ogni colore. Mal comune mezzo gaudio?....

Na fava.

Alla prossima davvero

Sabato 11 aprile 2015 alle 12:45:37
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova
































Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News