«L'Hotel Marinella deve essere il trampolino per l'Euroflora»

Genova - «Sono molto soddisfatto per la calendarizzazione, a stretto giro, dell'inizio dei lavori dell'hotel Marinella di Nervi, di cui per anni ho segnalato la gravissima situazione di degrado e di abbandono, durante le giunte comunali di sinistra. Grazie alla sensibilità del sindaco Bucci, che ha ben compreso l'importanza del progetto di rinascita dell'hotel, finalmente potranno essere superate le difficoltà rappresentate dal ritardo nel rilascio dei permessi di alcuni soggetti coinvolti, come Rfi». Lo dichiara Federico Bertorello, consigliere delegato della Lega agli "Affari Legali" del Comune, in merito al progetto del nuovo hotel "La Marinella", sulla passeggiata di Genova Nervi.

«Il progetto - spiega Bertorello - approvato dopo il via libera della Sovrintendenza, prevede al piano terra un ristorante, al primo piano un albergo quattro stelle con otto camere di cui tre suite, al piano di sotto una Spa e infine, sulla scogliera, un solarium e un molo d'attracco. Un'opera del costo di circa due milioni di euro. La ristrutturazione della Marinella costituisce l'esempio dell'importanza dell'intervento dei privati che investono nel nostro territorio e che l'amministrazione deve sostenere. Una ristrutturazione che deve fare da trampolino per nuovi progetti che possano dare importanza alla zona del Levante, così come l'Euroflora a Nervi e la ristrutturazione del porticciolo - continua Bertorello - L'interesse dei privati è uno degli esempi del cambiamento apportato dalla nuova amministrazione di centrodestra, un'amministrazione che lascia poco spazio alle parole e che preferisce il fare».


© RIPRODUZIONE RISERVATA