Bizzarri elogia Pellegri e lancia una frecciata alla Samp

Genova - Luca Bizzarri fa gli onori di casa, in occasione della conferenza di presentazione della 25esima edizione del Premio regionale "Lo Sportivo ligure dell'anno". «Al Ducale si fa cultura e lo sport è cultura per cui siete nel posto giusto. Sono felicissimo di premiare Pellegri, perché gioca nell’unica squadra di questa città» scherza l'ex cabarettista. Che poi prosegue: «Poi nei comuni limitrofi ci sono altre squadre ma questo non ci riguarda. Per cui complimenti Pietro».

Il presidente di Palazzo Ducale poi si concede alla stampa. «Tutti i gol con maglia del Genoa sono opere d'arte perché sono rari e ogni cosa rara è un'opera d’arte. Pellegri è giovane, intelligente. Spero capisca che questo è solo l'inizio, c'è tanto lavoro da fare e spero lo faccia con la stessa maglia addosso. Non so se Ballardini sarebbe così contento di venire al Ducale, di certo mi divertirei ad andare a Pegli. A chi somiglia? Più che a Picasso direi a Merello: mi sembra molto preciso, quasi ossessionato nel suo lavoro come lo era Merello coi paesaggi. Il Genoa è una squadra complicata, quest'anno più del solito. Ma siamo abituati a soffrire, speriamo che le cose vadano bene a maggio. Nelle ultime due partite ho visto una crescita, sono fiducioso per il futuro».


© RIPRODUZIONE RISERVATA