Derby dei diritti tv, dolce pareggio tra Genoa e Sampdoria

Genova - La revisione della legge Melandri, che regola la spartizione dei soldi fra le squadre di serie A, prevede una ripartizione più equa delle risorse finanziarie, con un netto taglio alle quote riservate alle grandi in favore delle squadre medie e piccole.

Chi dovrebbe guadagnare di più dalla proposta del ministro Lotti – che deve ancora essere discussa in Senato – sarebbero, fra le altre, proprio la Sampdoria e il Genoa: le società genovesi si vedrebbero garantiti, come il Verona, l’Atalanta e l’Udinese, circa 8 milioni in più all’anno. In questo senso, se non altro, il derby si chiude in un dolce pareggio. L’obiettivo è quello di rendere il campionato italiano più competitivo.


© RIPRODUZIONE RISERVATA