Ferrero si sbottona: «San culino è laziale. Hanno fatto due tiri»

Genova - Nonostante la sconfitta Ferrero tiene fede alle tradizioni e si presenta, come è oramai abitudine, in zona mista. «San culino oggi è laziale» tuona il presidente.

«Con due tiri in porta hanno fatto due gol. Abbiamo perso una grande dignità. Abbiamo fatto una grande partita, ma il calcio è così. Guardate cosa è successo oggi a Benevento con il gol del portiere. Comincio a capire che è episodico, ci vuole fortuna».

Questione di sorte dunque per il numero uno blucerchiato, che confida. «Ci sono rimasto un po' male, perché pensavo che uno a uno fosse il risultato giusto. Un presidente serio direbbe che siamo stati beffati dalla fortuna. Oggi non avevo la sciarpina di mio figlio Rocco, forse è per quello che siamo stati sfortunati».

Ferrero che comunque non smette di essere ottimista. «Guai smettere di sognare, però dobbiamo sempre esserci. Io dico "azione e reazione", da domenica prossima si vedrà».


© RIPRODUZIONE RISERVATA