Giampaolo: «Siamo stanchi e ogni errore lo paghiamo»

Genova - «Siamo stati poco lucidi e non siamo riusciti ad essere incisivi come qualche partita fa. Il Sassuolo aveva qualcosa in più di noi e ha meritato i tre punti anche se forse con un pizzico in più di attenzione avremmo potuto portare a casa un punto. Come accade in questo periodo al primo errore vendiamo puniti»: lo ha dichiarato l’allenatore della Sampdoria, Marco Giampaolo, al termine della partita contro il Sassuolo terminata 1-0 per i neroverdi.
Attenzione - «Il campionato è ancora lungo, ci rifaremo. Bisogna capire che cosa è successo dopo la vittoria contro la Juventus, non siamo più concreti. In questo momento è fondamentale recuperare sul piano fisico, la settimana senza impegni infrasettimanali ci permetterà di fare questo tipo di lavoro. I ragazzi ci hanno provato fino all’ultimo, non siamo stati fortunati quando abbiamo avuto le occasioni per fare gol».

Singoli - Giampaolo ha spiegato il cambio di Zapata: «Duvan non stava bene, aveva un problema fisico e abbiamo subito evitato il peggio. Bene anche Praet e Barreto nonostante abbiano giocato tutto il match soltanto pochi giorni fa. Viviano? Non ha soltanto ha parato il rigore ma è stato decisivo in altri interventi».

Impegni - Infine il mister blucerchiato è tornato sul ko in Coppa Italia: «Abbiamo tentato fino all’ultimo di passare il turno contro la Fiorentina. Forse le energie oggi sono venute meno ma quando non sei abituato a giocare ogni tre giorni un calo è prevedibile».


© RIPRODUZIONE RISERVATA