La Lega Calcio punta l'occhio sul Ferraris

L'annuncio è arrivato da Giovanni Castelli, agronomo della Lega Calcio

Genova - «Sarò in tribuna al Ferraris, sabato in occasione di Genoa – Sassuolo per verificare di persona la situazione del manto erboso di Marassi. Al di là dell’aspetto estetico a legittimo uso e consumo delle riprese televisive, è anche fondamentale l’impatto del terreno con il pallone e con i giocatori. Mi conforta il fatto che, in caso di problemi manutentivi, dopo questo turno di campionato c’è la sosta»: lo ha dichiarato a Telenord l’agronomo della Lega Calcio, l’ingegner Giovanni Castelli.

Il 21 agosto 2015 le due società genovesi avevano presentato la rizollatura del “Ferraris” – attraverso un sistema misto di erba naturale e sintetica – come la soluzione pressoché definitiva ai problemi. In quella circostanza, però, Castelli aveva avvertito: «La manutenzione sarà fondamentale, non si può pensare di guidare una Ferrari senza andare quando serve dal benzinaio o dal meccanico».


© RIPRODUZIONE RISERVATA