Via libera della Giunta all'ipotesi di Contratto Integrativo dei dipendenti comunali

Genova - La Giunta comunale ha adottato nella seduta su proposta dell’assessore al personale Arianna Viscogliosi le ipotesi di contratto collettivo decentrato integrativo 2017, per il personale non dirigente e per il personale dirigente del Comune di Genova. L’accordo è stato raggiunto nel corso delle riunioni di ieri e di questa mattina tra la Delegazione Trattante del Comune e quella di Parte Sindacale.

Risorse - «Entrambi i contratti disciplinano la distribuzione delle risorse accessorie che, per il personale non avente qualifica dirigenziale, permettono di remunerare particolari compiti di responsabilità, rischio o disagio e a corrispondere gli incentivi legati agli obiettivi di performance organizzativa ed individuale. In particolare, per quel che riguarda il personale non dirigente, l’Amministrazione si è impegnata, già a partire dal prossimo anno, a prevedere le progressioni cosiddette “orizzontali” sulla base di criteri meritocratici che saranno definiti, congiuntamente con la Parte Sindacale, entro il 31 marzo del 2018».

Personale - «Esprimo grande soddisfazione, peraltro condivisa dalle sigle che hanno sottoscritto l’ipotesi di accordo, per questo importante primo risultato – sottolinea l’assessore Arianna Viscogliosi – Ora dobbiamo definire insieme i criteri per dar corso alle “progressioni orizzontali” che il personale attende da molto tempo e che consentono di premiare la grande professionalità dei lavoratori comunali». Per il personale avente qualifica dirigenziale, le risorse sono destinate alla corresponsione della retribuzione di posizione e di risultato.


© RIPRODUZIONE RISERVATA