Notizie cronaca genova Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973

Focus Progetto Harmonise

La progettazione Europea e la SMART CITY

Focus Progetto Harmonise

Non so quanti di voi conoscano o addirittura abbiano giocato a Sim City. Si tratta di un gioco per computer o playstation – la prima edizione è del 1989 - in cui si deve gestire un’intera città. Si deve decidere come e dove costruire, separare le zone residenziali da quelle commerciali e industriali, creare servizi adeguati, stabilire il livello delle tasse, reagire ai disastri naturali e così via.
Nelle varie e sempre più complesse versioni del gioco sono presenti molti elementi, appunto, di gioco (fra i disastri naturali sono inclusi anche Godzilla e gli Ufo). Nelle versioni più realistiche, in compenso, può essere un buon strumento educativo per futuri scenari urbani in situazioni critiche.
La grafica digitale e in parte anche l’esempio di Sim City li ritroviamo in alcune caratteristiche del progetto europeo Harmonise, concepito principalmente dall’Università dell’Ulster e di cui il Comune di Genova è parte insieme a Bilbao ed altre università e istituti di ricerca.
Harmonise, oltre che ‘armonizzare’, è anche la sigla di ‘Holistic Approach to Resilience and Systematic Action to Make Large Scale Built Infrastructure Secure’, cioè ‘approccio olistico alla resilienza e azione sistematica per rendere sicure le grandi infrastrutture urbane esistenti’. Si tratta di uno strumento digitale e concettuale per aiutare la progettazione degli interventi di messa in sicurezza delle aree urbane nei confronti di disastri naturali o umani (fra cui il terrorismo), permettendo un approccio olistico e resiliente alla progettazione.
Il Toolkit al centro del progetto permette di quantificare i rischi in relazione alle scelte pubbliche: puntare sempre e comunque a spendere il meno possibile? O puntare invece alla massima vivibilità estetica? Oppure considerare solo la sicurezza, senza preoccuparsi del costo o dell’estetica?
Lo fa per mezzo di una piattaforma online olistica e interattiva, che prende in considerazione l’intero ciclo della resilienza (su base urbana) che comprende Mitigazione, Preparazione, Risposta e Recupero. Il campo d’azione viene suddiviso in: Pianificazione, Design e Costruzione; Gestione e Mantenimento; Eventi e Attività Temporanee. Gli eventi possibili sono a loro volta divisi in naturali e umani, i quali a loro volta coprono tutta la gamma dal terrorismo all’errore.
Il meccanismo – grazie anche appunto alla grafica digitale e ad una serie di indicatori – permetterà di vedere in prospettiva gli effetti delle scelte compiute in tutti questi ambiti e di come queste interagiscano fra di loro, portando effetti non previsti o graditi.
Non sarà del tutto sorprendente scoprire come le scelte estreme portino a risultati non desiderabili e come la soluzione migliore sia sempre un equilibrato compromesso.
Il display di Harmonise permette a politici, stakeholder e cittadini interessati di vedere l’effetto delle scelte sullo scenario urbano – un centro città allagato, per esempio. Oppure pesantemente fortificato ma in pieno declino economico; o magari esteticamente splendido e quindi favorevole allo sviluppo economico ma per certi aspetti inefficiente e molto costoso.
Il display, a parte l’aspetto semi-ludico, è anche il prodotto di un database europeo di buone pratiche replicabili nella gestione delle città o di cattive pratiche da evitare, elaborate e rese visibilmente concrete.

Martedì 5 gennaio 2016 alle 09:32:25
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova
































Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News