Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973

Darkiss, il videogioco che fa impazzire il web

Grande successo per l´horror game testuale dell´imperiese Vallarino. Una via di mezzo tra un gioco e un libro che sbanca tra i giovani e gli appassionati della prima ora e si prepara ad uscire in edicola

Porta la firma di un giovane autore ligure il videogioco horror che sta facendo impazzire Internet. Tra un articolo e l´altro, il giornalista e scrittore imperiese Marco Vallarino, grande appassionato di informatica, ha dato vita a “Darkiss! Il bacio del vampiro”, truculenta avventura a interfaccia testuale, a metà tra gioco e libro, che consente di vivere da protagonista la storia che si legge, modificandone lo svolgimento in base alle proprie azioni, scritte in punta di tastiera.




Genere di videogioco tra i più antichi, quello testuale è tornato di moda grazie al formato multi piattaforma che permette di giocare su ogni tipo di dispositivo fisso e mobile, compresi tablet e smartphone. Inoltre, si inserisce alla perfezione nella crescente diffusione della cosiddetta letteratura elettronica, che fa degli ipertesti e della scrittura dinamica i suoi capisaldi.


Nel caso di Darkiss, il gioco di Vallarino - che si può scaricare gratis dal sito http://darkiss.nucleoardente.it - sta incontrando i favori del pubblico grazie alla sua storia tenebrosa, che mette il giocatore nei panni del malefico vampiro Martin Voigt, mostro succhia sangue che risorge dalla tomba per vendicarsi di chi lo ha ucciso e, innanzi tutto, deve uscire dal sotterraneo in cui si trova suo malgrado imprigionato. Quello che per secoli era stato il suo rifugio segreto è diventato, dopo l´attacco dei cacciatori di vampiri che lo hanno impalato e decapitato, una sorta di gigantesca trappola, in cui ogni stanza può nascondere un trabocchetto mortale, viste anche le precarie condizioni di Martin, che dopo il lungo sonno deve al più presto trovare una “preda” per placare la sete di sangue e riacquistare le forze necessarie a dare inizio alla sua vendetta.


L´ambiente è descritto minuziosamente e, partendo dalla cripta del vampiro, si possono visitare camere piene di pipistrelli, serpenti, ragni, una attrezzata sala delle torture, una biblioteca che trabocca di volumi di magia nera, una angusta cella tappezzata di misteriosi graffiti, una blindatissima sala del tesoro e ovviamente qualche passaggio segreto, che aspetta solo di essere scoperto. Ad animare la lugubre avventura, in cui comunque non mancano elementi umoristici, ci sono anche “mostruosi” incontri con demoni infernali, anime dannate e altri vampiri, che al momento opportuno interverranno per togliere Martin dai guai e permettergli di raggiungere la via di uscita.


Con circa 200 download alla settimana, Darkiss di Marco Vallarino è uno dei programmi italiani più scaricati da Internet. Partito in sordina all´inizio dell´anno scorso, il gioco si è pian piano fatto conoscere, grazie al passaparola dei social network e alle positive segnalazioni ricevute da molti siti, tra cui Softonic, Kult Underground, Mentelocale, Horror Magazine, Zombie Planet, Weirdletter.

Curiosamente, il pubblico di appassionati è diviso tra i trentenni nostalgici degli anni 80, che ricordano con affetto grandi classici come Zork e Avventura nel Castello, e giovanissimi che si avvicinano per la prima volta ai videogiochi testuali, considerandoli una bella novità, o almeno un prodotto perfettamente al passo coi tempi. Ogni giorno, il gruppo Facebook di Darkiss vede l´arrivo di nuovi utenti, che chiedono aiuto per andare avanti nell´avventura, scrivono commenti entusiasti e invocano l´uscita del seguito, che pare Vallarino abbia messo in cantiere.


Intanto, il successo del gioco è stato consacrato da importanti riviste di computer come Win Magazine, Giochi per il Mio Computer, Idea Web, Linux Pro, che hanno pubblicato Darkiss sui loro dvd, facendolo arrivare nelle edicole di tutta Italia e aumentando in maniera esponenziale il suo già folto pubblico.

Mercoledì 13 giugno 2012 alle 19:52:47
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News