Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 18.23 del 11 Dicembre 2018

Lagaccio, gli abitanti dicono "no" all'isola ecologica: «Vogliamo un futuro migliore, serve buon senso»

"COINVOLGETE I CITTADINI"
Lagaccio, gli abitanti dicono `no` all´isola ecologica: «Vogliamo un futuro migliore, serve buon senso»

Centro - «Oggi parte ufficialmente la raccolta firme, promossa da Progettare la Città e da altri amici, per dire NO all'ipotesi di Isola Ecologica in via Bartolomeo Bianco e per chiedere l'apertura di un percorso pubblico, trasparente, partecipato per decidere dove realizzare le Isole Ecologiche a Genova». Così abitanti e commercianti del Lagaccio si oppongono alla realizzazione di un'isola ecologica nella zona.

L'iniziativa - La petizione - promossa da Progettare la Città con l'appoggio di vari comitati e associazioni - è partita solo ieri, ma già sta spopolando sui social. Chiunque fosse interessato potrà far pervenire la propria adesione all'iniziativa sia andando a firmare in alcuni esercizi commerciali oppure direttamente tramite Facebook.

Il testo - «Con la presente raccolta firme/istanza/petizione chiediamo di fermare l’ipotesi, espressa numerose volte in incontri pubblici e su testate giornalistiche, di creare una Isola Ecologica in via Bartolomeo Bianco al Lagaccio.
Chiediamo inoltre di attivare un percorso pubblico, trasparente, partecipato, di confronto per individuare, a livello cittadino, spazi adeguati per efficaci Isole Ecologiche.
I motivi per cui i firmatari chiedono di fermare l’ipotesi di realizzazione dell’Isola Ecologica al Lagaccio, in Via Bartolomeo Bianco, sono:
• Una precedente discussione pubblica sullo stesso tema, nel 2016, tra realtà del quartiere, cittadini, istituzioni locali aveva portato a escludere tale ipotesi. Decidere diversamente senza un nuovo confronto non è, quindi, corretto.
• La viabilità del quartiere, già difficile con le sole due vie a servizio dell’intera vallata (via Lagaccio e via Napoli/via Bari) verrebbe ulteriormente complicata dai nuovi traffici afferenti all’Isola Ecologica. Bisogna considerare inoltre la partenza prevista a luglio 2019 del cantiere del primo dei 5 lotti della Ex Gavoglio (quello del Parco Urbano) che prevede grosse demolizioni e movimentazione terra e l’auspicabile partenza dei cantieri degli altri 4 lotti negli anni successivi. La somma del traffico risultante da queste attività contribuirebbe a rendere ancora più invivibile la vallata per molti anni.
Il quartiere sta cercando, con molti percorsi e progetti (primo fra tutti la grande occasione della riqualificazione della Gavoglio), di costruire una vivibilità e un futuro migliore. Tutte le nuove scelte devono essere fatte con senso, attenzione e coinvolgimento dei cittadini».

Sabato 20 ottobre 2018 alle 16:30:36
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News