Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 18.50 del 23 Agosto 2019

"Festival In una notte d'estate", in piazza San Matteo la prima nazionale della "Lunaria"

`Festival In una notte d´estate`, in piazza San Matteo la prima nazionale della `Lunaria`

Centro - La seconda settimana del Festival In una notte d'estate si apre con uno spettacolo in prima nazionale: una messa in scena totalmente rinnovata e inedita della "Lunaria" di Vincenzo Consolo, testo tra i più ricchi di suggestione della drammaturgia contemporanea e tra i capolavori della letteratura del Novecento, che valse a Consolo la vittoria, nel 1985, del Premio Pirandello.

L'anno successivo, proprio Daniela Ardini e Giorgio Panni ne avrebbero realizzato la prima trasposizione teatrale, finendo per legare la loro carriera a doppio filo con questa favola di Consolo, tanto da ribatezzare Lunaria, appunto, la compagnia che da ormai ventidue anni organizza, in piazza San Matteo, il Festival In una notte d'estate.

La storia è quella del Viceré di Palermo che sogna la caduta della Luna. E la Luna cade per davvero, in una remota contrada senza nome. Il fenomeno finisce per sollevare molte e astruse congetture da parte dei diversi personaggi che circondano il malinconico Viceré: la moglie Dona Sol, i Ministri, gli Accademici dell'Accademia dei Platoni Redivivi.

Proprio con questa opera, Consolo inventò il suo peculiare stile, la sua prosa poetica. Un testo che rivive oggi nell'interpretazione dell'eclettico Pietro Montandon, per lunghi anni interprete nella compagnia Mummenshanz, e con Lunaria Teatro già straordinario interprete di "Maruzza Musumeci" di Andrea Camilleri e de "Il fu Mattia Pascal" di Luigi Pirandello.

Lunedì 15 luglio 2019 alle 10:15:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News