Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 17.15 del 22 Maggio 2019

Maddalena, dietro il degrado spunta uno spiraglio di luce: il Teatro Altrove potrebbe riaprire

Se tutto va bene, a giugno dovrebbe partire una nuova call per l'affido della struttura

To be continued
Maddalena, dietro il degrado spunta uno spiraglio di luce: il Teatro Altrove potrebbe riaprire

Centro - Da luglio 2018 il Teatro Altrove ha chiuso i battenti. Una struttura importante non solo per la produzione culturale in sé, ma anche e soprattutto in quanto punto di ritrovo, di aggregazione e contenitore culturale di rilievo in un'area davvero difficile. L'Altrove è di proprietà comunale: dopo qualche anno in cui ha vissuto una parentesi della propria vita come semplice locale, negli ultimi anni era finalmente riuscito a tornare alla sua vera natura di teatro. Ormai 10 mesi fa, però, chi lo gestiva ha gettato la spugna a causa di vari contenziosi col Comune, cosa che ne ha inevitabilmente sancito la chiusura. Lo scorso ottobre la questione era tornata a far parlare, ma ad oggi non c'è ancora nulla di fatto. Quest'oggi in sede di Consiglio comunale il Consigliere del Pd Alessandro Terrile ha voluto ancora una volta tornare sull'argomento, e la domanda che ne è sorta è stata una: ci sono speranze che l'Altrove torni a nuova vita?

La linea del Comune - Nonostante le premesse, a quanto pare la situazione è meno preoccupante di quanto si possa pensare. Stando a quanto riportato dall'Assessore all'Ambiente Matteo Campora - che ha risposto ai quesiti in questione in vece dell'Assessore alle Politiche culturali Barbara Grosso, al momento in Ohio con il Sindaco di Genova Marco Bucci per il viaggio del Cannone di Paganini a Columbus - pare che il Comune negli ultimi anni abbia maturato una certa esperienza «in merito alla riqualificazione di spazi e/o edifici inutilizzati attraverso la valorizzazione culturale (come accaduto per l'Auditorium di Strada Nuova) grazie al progetto europeo Forget Heritage, cosa che potrà esserci utile anche in questo caso». Proprio in una situazione come quella attuale, l'Assessore fa infatti sapere che - da ottobre 2018 a oggi - sono state intanto effettuate «le dovute verifiche tecniche del caso, ma a causa della lentezza degli ex gestori - che pare ci abbiano messo molto tempo a restituire al Comune la documentazione richiesta per la presa in carico - i lavori sono andati avanti abbastanza a rilento». Entro giugno, comunque, dovrebbe venir aperta una nuova call per la presa in carico della struttura: «La civica amministrazione vuole intervenire per il Teatro Altrove» conclude Campora, «che per quanto piccolo è comunque importante per la città e per il centro storico in particolare, sia dal punto di vista culturale che come presidio territoriale di livello». E, proprio in quanto tale, il ripristino di un centro di aggregazione positiva come questo potrebbe anche far aumentare la sicurezza della zona.

Martedì 14 maggio 2019 alle 15:45:50
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News