Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.50 del 19 Settembre 2018

Sabato 14 aprile un "pomeriggio in Campo" con gli amici di Faber

Sabato 14 aprile un `pomeriggio in Campo` con gli amici di Faber

Centro - Sabato 14 aprile, a partire dalle ore 16.30, Viadelcampo29rosso ospita un pomeriggio ricco di iniziative, riunite sotto il titolo “Un pomeriggio in “Campo” con gli amici di Faber .

Due gli appuntamenti che si svolgeranno nel pomeriggio: si inizia con la presentazione del libro “Fratello senza peccato”, di Brunella Lottero, che racconta l'amicizia fraterna tra Fabrizio De André e Filippo Mariotti, il fattore dell'Agnata. E' un libro scritto in realtà da Filippo per il suo più caro amico, Fabrizio, con il quale ha condiviso trent’anni di vita in campagna a fare progetti, a tentare esperimenti in cucina, a guardare insieme le nuvole. Una narrazione schietta e semplice racconta gli anni di De André all' Agnata, terra amatissima da entrambi i protagonisti del racconto. Ancora oggi, con i suoi 81 anni, Filippo all'Agnata cura le piante, ripara gli impianti e ricorda il suo “Fabri” nelle tante opere realizzate insieme.

A seguire, la presentazione del progetto “Parto”, di Oliviero Malaspina &C.
Ultimo collaboratore di de André, Malaspina presenta i suoi racconti e l’anteprima del suo nuovo lavoro, realizzato a sei mani con lo sceneggiatore-editore della graphic novel “Uomo Faber Fabrizio Calzia e l'artista contemporanea Antonella Spalluto. “Parto” è un work in progress che vedrà la luce verso fine anno, con una versione e-book accompagnata dalla colonna sonora di Malaspina.

Un azzardo narrativo-artistico, quasi una sorta di proiezione di stati d’animo e di anime più o meno salvabili, un “racconto” fortemente simbolico, onirico, surreale, anarchico, la cui trama è una sottotraccia, un orientamento che, al pari di uno spartito, “disegna” la musica.
Come in un'opera musicale, gli strumenti interagiscono e si fondono fra loro, provocando suggestioni che nascono dalla collisione e dalla collusione (nel senso di giocare insieme appunto) di testi e immagini. Le suggestioni sono tante: dalla filosofia buddhista alla fisica quantistica, con “sentori di de André, profumi di Salvador Dalì, vagiti di Bréton e rigurgiti di Brassens, schizzi di Basquiat e conati di Bukowski”.

Le prime tavole saranno esposte in anteprima da sabato 14 aprile in viadelcampo29rosso: Fabrizio Càlzia introdurrà al contempo il libro di racconti di Oliviero Malaspina uscito per Galata Edizioni: “La prossima volta saremo felici.” Partecipano Oliviero Malaspina, Monica Passoni (ultima addetta stampa e amica di Faber), Laura Monferdini e Fabrizio Calzia.

Giovedì 12 aprile 2018 alle 12:30:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News