Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 13.30 del 18 Ottobre 2019

Genealogia politica

Di Massimiliano Barbin Bertorelli

Genealogia politica

- La frammentazione in cui si crogiola il nostro sistema politico è sotto gli occhi di tutti: progressiva ed inarrestabile. Non risparmia niente e nessuno. Trascina con sé ogni corrente, ogni appartenenza, ogni orientamento ideologico.

Variabili sono i fattori che motivano tale ingloriosa consuetudine. Taluni, inconfessabili ed inconfessati, si possono in parte dedurre dall’indole avida dell’uomo, nel procurarsi (prima) e nel conservare (poi) qualsivoglia condizione di privilegio (in specie fruendo della delega in bianco espressa dal voto elettorale). Talaltri fattori, pubblicamente enunciabili, si istanziano nel manierismo dell’ accreditamento etico e della scenografia ideologica.

Ne esita una ramificata ed inestricabile genealogia politica, imperniata sull’esclusivo “bene” dei cittadini, sul bisogno di addizionare coerenza e moralità alla necessità delle azioni intraprese.

Buoni sentimenti & richiami al senso di responsabilità verso il mandato degli elettori divengono un leitmotiv tipico di ogni manifestazione pre-elettorale.

In estrema sintesi, pare che le macro-aggregazioni concesse dal sistema “bipolare” (non inteso come disturbo dell’umore) non sia riuscita a rimediare ad ulteriori tentazioni divisive ed a costituirsi a garanzia di un Governo solido e duraturo.

Nondimeno, le schermaglie e gli antagonismi sovrastano ogni argine di decorosità, precludendo per lo più una comprensibile e sana dialettica. Non è anomalo, pertanto, che la logica ripartitoria e raptatoria operi anche (soprattutto) tra gli appartenenti alla stessa compagine.

In buona sostanza, al fronte comune dell’insipienza e della sfrontatezza della politica è problematico opporre analogo fronte civico, tanto più in una società che decima ogni “ribellione” e che, con evidente successo, imprime ed agevola divisioni a livello sociale, oltreché politico.

Questa realtà di movimentati divorzi e tempestive ri-appacificazioni traduce una condizione generale, liquida, altalenante e confusa. Giammai connotata dal “sentimento” come legante, bensì da una insulsa ed inesorabile “brama di valere, potere ed avere”, citando Ricoer.

Domenica 22 settembre 2019 alle 11:00:53
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News