Notizie cronaca genova Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 00.08 del 24 Aprile 2018

«L' abusivismo non è un peccato veniale»»

Così gli assessori comunali al commercio e sicurezza Paola Bordilli e Stefano Garassino dopo il sequestro di merce contraffatta

MERCE ILLEGALE
«L´ abusivismo non è un peccato veniale»»

Genova - Questa mattina gli agenti del reparto commercio della Polizia Municipale, in servizio presso il mercato rionale di piazza Palermo, durante un’attività di controlli mirati alla verifica dei documenti idonei allo svolgimento delle attività di commercio su area pubblica, hanno sequestrato capi di abbigliamento sportivo contraffatti in vendita ad un prezzo molto al di sotto rispetto al valore di mercato dei prodotti autentici. Gli agenti hanno proceduto anche nei confronti del gestore del banco, un cinquantenne italiano, per il reato di commercio di prodotti con segni falsi e ricettazione.

Contraffazione - «Con la riorganizzazione della polizia municipale e i nuovi incarichi attribuiti ai comandanti dei reparti, arrivano finalmente i primi risultati – dicono l'assessore al Commercio Paola Bordilli e l'assessore alla Sicurezza e alla polizia Municipale Stefano Garassino – L'abusivismo non è un "peccato veniale". La produzione è riconducibile a vera e propria criminalità e la vendita di materiali contraffatti, oltre che generare ingiusta concorrenza, danneggia i consumatori, oltre che l'azienda titolare del marchio. Materiali scadenti e colori potenzialmente dannosi alla salute – continuano gli assessori – possono causare un immediato danno al cittadino-consumatore. Continueremo a combattere ogni forma di abusivismo, dalla vendita totalmente abusiva messa in pratica dagli stranieri fino a quella messa in atto da chi prova a utilizzare persino i mercati rionali per diffondere merce non regolare e guadagnare indebitamente sulla pelle dei colleghi e dei cittadini. Non dimentichiamo – concludono Garassino e Bordilli – i posteggiatori abusivi che arrivano a minacciare e a danneggiare le auto nelle aree di sosta, tanto è vero che i primi due ordini di allontanamento (daspo urbano) sono stati assegnati proprio a due di loro. Siano soddisfatti di come il corpo di polizia municipale sta attuando gli input di questa amministrazione. Stiamo dimostrando ai cittadini che lavoriamo concretamente per cambiare le cose».

Lunedì 16 aprile 2018 alle 20:40:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova
































Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News