Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 12.00 del 24 Settembre 2018

A Genova la Winter School per giovani chirurghi cardio-vascolari europei

A Genova la Winter School per giovani chirurghi cardio-vascolari europei

Genova - Presentata alla stampa martedì 6 marzo a Palazzo Tursi la “Winter School 2018 for Cardiac and Vascular Surgeons” dal titolo “The Art of Scientific Lecturing and Writing” che si svolgerà nella nostra città dall’8 al 10 marzo con il patrocinio del Comune di Genova.

“Quest’anno è stata scelta Genova, sede di una scuola di medicina tra le più antiche d’Italia, per la Winter School che la Società europea di chirurgia cardiovascolare dedica alla formazione di giovani chirurghi cardiaci e vascolari – ha spiegato il professor Domenico Palombo, Direttore del Dipartimento di Chirurgia presso l’IRCCS azienda Ospedaliera Universitaria San Martino.

Saranno 35 i partecipanti e 10 i relatori che si alterneranno alla cattedra nell’aula della Meridiana in Rettorato, a Balbi 5, per approfondire il tema della comunicazione scientifica. “E’ importante che gli scienziati di oggi e di domani acquisiscano le capacità necessarie per comunicare i risultati della ricerca scientifica” – ha affermato l’ordinario di chirurgia vascolare che ha ricordato che le patologie cardio-vascolari sono la prima causa di invalidità e di morte nel mondo occidentale, soprattutto tra la popolazione anziana, “Ma le malattie cardio-vascolari – ha aggiunto - si possono prevenire con un corretto stile di vita, per mantenere, oltre alla longevità, anche la qualità della vita”.

Il vice sindaco Stefano Balleari, ha evidenziato “L’importanza di un’iniziativa che permette di promuovere Genova ad alto livello, di rilanciare il turismo congressuale, ma anche di portare all'attenzione il ruolo della prevenzione nelle malattie cardio-vascolari che hanno anche un impatto economico sulla società”.

Si augura “che questo evento congressuale sia il primo di una lunga serie” l’assessore al Commercio e Turismo Paola Bordilli che, insieme alla collega assessore a Cultura e politiche giovanili Elisa Serafini, ha attivato una sinergia tra uffici comunali che ha fatto sì che, nel fitto programma che attende a Genova i 35 chirurghi, siano inserite due visite guidate in lingua inglese al centro storico, con i suoi musei e le sue botteghe storiche.

“La volontà è stata quella di un’accoglienza doverosa che la nostra città vuol riservare a un pubblico colto, che sa apprezzare le eccellenze architettoniche quanto le botteghe storiche che sono linfa e humus del commercio in città” ha detto Bordilli.

Partecipanti e relatori, oltre alle visite guidate in lingua inglese, avranno in omaggio una guida cartacea di Genova. Inoltre sul sito della Società europea di chirurgia cardiovascolare è presente un video che consente di visitare Genova virtualmente.

“La Società europea di chirurgia cardiovascolare è la più antica in Europa, tenne il suo primo congresso nel 1952, agli albori della chirurgia cardiovascolare – ha aggunto il professor Palombo – e sono particolarmente lieto di aver avuto la possibilità di organizzare un corso di formazione per giovani chirurghi a Genova, città con una scuola di medicina che nel 2012 ha festeggiato i cinquecento anni di vita. Ma ci sono testimonianze ancora più risalenti nel tempo: fu quando arrivò a Genova la grande peste del Trecento, che nacque, insieme al concetto di 'mettere in quarantena', una figura assimilabile all’assessore alla sanità pubblica. Nel coinvolgimento del Comune nella nostra Winter School non eravamo in cerca di una sponsorizzazione, ma di quella sinergia di intenti che in effetti c'è stata”.

Martedì 6 marzo 2018 alle 17:00:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News