Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 17.40 del 12 Dicembre 2019

Allerta rossa a Genova, tutte le disposizioni del Centro Operativo Comunale

Allerta rossa a Genova, tutte le disposizioni del Centro Operativo Comunale

Genova - Il Coc (Centro Operativo Comunale) si è riunito nel pomeriggio di oggi e, sulla base dell'aggiornamento di stato di allerta per temporali e piogge diffuse GIALLA fino alle 17.59 di venerdì 22 novembre, ARANCIONE dalle 18 alle 23.59 di venerdì 22 novembre, ROSSA dalle 00.00 alle 23.59 di sabato 23 novrembre sul territorio del Comune di Genova, diramato dalla Regione Liguria, ha messo in atto le azioni previste dal Piano Comunale di Emergenza per la gestione del rischio meteo-idrogeologico.

Il Coc ha assunto i seguenti provvedimenti validi sino a cessata allerta rossa:
Le scuole sono chiuse (chiusura di tutti i plessi sedi dei servizi educativi, delle scuole di ogni ordine e grado, dei Centri di Formazione Professionale e di tutte le attività didattiche dei Dipartimenti Universitari, pubblici e privati, ricadenti nel territorio del Comune di Genova)
Chiusura di tutti i cantieri e scavi in alveo
Chiusura preventiva dei seguenti sottopassi: Piazza Montano -Via Borgo Incrociati -Piazza Porticciolo -Piazzale Kennedy/V.le Brigate Partigiane -Piazza Massena
Chiusura al pubblico di tutti i cimiteri, assicurata la ricezione servizi funebri
Chiusura di tutti gli impianti e i complessi sportivi, pubblici e privati
Sospensione di eventi e manifestazioni su suolo pubblico in tutta la città
Chiusura di musei, biblioteche e centri civici comunali di tutta la città
Chiusura delle aree verdi, parchi e giardini con varchi di accesso chiudibili e osservanza dei piani interni di emergenza per accessibilità alle strutture interne
Chiusura tutti mercati all'aperto e del Mercato Orientale.
Chiusura Anagrafe di corso Torino.

Sono state inoltre adottate misure che riguardano la mobilità:
limitazione del servizio della metropolitana sino a cessata allerta. Il servizio verrà assicurato sulla tratta Brin-De Ferrari. Per l'intera durata dell'allerta rossa la stazione metro di Brignole resterà chiusa (chiusa dunque anche la biglietteria Amt al suo interno)
chiusura degli ascensori del sottopasso ferroviario di Sestri Ponente (via Puccini)
chiusura dell'ascensore di Quezzi
sospensione del servizio Navebus e del servizio a chiamata Mobilitybus.
chiusura dell'esercizio ferroviario Genova-Casella. Verrà istituito, compatibilmente con lo stato della viabilità stradale, il servizio bus sostitutivo con lo stesso orario del trenino; il bus sostitutivo partirà da Genova piazza Manin e dalla stazione di Casella
chiusura fino a cessata allerta della Galleria Pizzo sulla strada statale Aurelia
Via Pontetti: divieto di sosta con rimozione forzata dei veicoli inadempienti, per tutte le categorie di veicoli su entrambi i lati della Via Pontetti, dal suo inizio, all'intersezione della via Isonzo sino al civico 14C
I possessori dei tagliandi Blu Area A–B-C-T, nel caso tali zone siano stati opzionate come prima scelta, possono parcheggiare gratuitamente in tutte le zone Blu Area in caso di Allerta meteoidrologica Arancione o Rossa, a partire da tre ore prima dell'inizio allerta e sino alle ore 12 del giorno successivo alla cessata allerta. Disposizione valida eccezionalmente anche per i residenti di Via Fereggiano/Corso De Stefanis non in possesso del tagliando Blu Area, esponendo carta di circolazione o copia

È stato istituito Il presidio territoriale, il controllo e il monitoraggio dei rivi comunali. In allerta arancione sono previste 46 pattuglie della Polizia Locale e 13 squadre dei Volontari di protezione civile in costante collegamento con la sala operativa della Protezione civile comunale, aperta h.24 per tutta la durata dell'allerta. Le pattuglie e le squadre sono pronte a dare l'allarme e a prevedere le azioni di messa in sicurezza.
Disposta la chiusura del guado del Veilino.
Per la viabilità di via Shelley sono state attivate le misure previste dall'ordinanza 769 del 22 ottobre del 2019.

Le direzioni del Comune di Genova, i Municipi e le Aziende (Aster, Amiu e Amt) hanno attivato i piani di emergenza previsti per lo stato di allerta rossa. Amiu ha predisposto l'attivazione di un totale di 4 autospurgo e 6 squadre di pronto intervento. Aster ha previsto 3 squadre e 12 squadre di "reperibili"

Il Centro funzionale meteo-idrologico di Protezione civile della Regione Liguria, ha previsto anche vento di burrasca forte per la giornata di domani sabato 23 novembre. Entrano dunque in vigore le ordinanze del Sindaco che dispongono alcune misure a tutela della pubblica incolumità:

- divieto di transito ai motocicli, mezzi telonati e furgonati sulla sopraelevata "Aldo Moro" nella giornata di domani sabato 23 novembre;

- chiusura al pubblico, domani sabato 23 novembre, di giardini e parchi storici comunali.

- chiusura al pubblico, nella giornata di domani sabato 23 novembre, di tutti i cimiteri presenti sul territorio del Comune di Genova.

Il Centro funzionale meteo-idrologico di Protezione civile della Regione Liguria ha emesso anche un avviso che prevede mareggiate intense per la giornata di domani, sabato 23 novembre. Entra in vigore l'ordinanza n. 9 del 18 gennaio 2017 che stabilisce misure di sicurezza a tutela della pubblica incolumità.

In particolare viene stabilita la chiusura degli accessi pubblici al mare ed alle scogliere del territorio comunale per la giornata di sabato 23 novembre fino a cessata esigenza.

Viene disposta per tutti i cittadini l'osservanza delle seguenti regole: prestare la massima cautela nell'avvicinarsi al litorale o nel percorrere le strade costiere, sia a piedi che alla guida di un veicolo; evitare di sostare sul litorale, sulle strade costiere e a maggior ragione su moli e pontili; seguire le indicazioni fornite dalle autorità, in particolare prestando attenzione alle pubblicazione sul sito www.allertaliguria.gov.it del Bollettino di Vigilanza/Avviso Meteo; evitare la balneazione e l'uso delle imbarcazioni e assicurare preventivamente le barche e le strutture presenti sulle spiagge e nelle aree portuali; mettere in sicurezza, assicurandoli o rimuovendoli dalle aree esposte alla mareggiata, tutti gli oggetti che possono essere investiti dalla mareggiata e che possono arrecare danno all'incolumità delle persone, quali ad esempio strutture mobili, specie quelle che prevedono la presenza di teli o tendoni, impalcature, gazebo, strutture espositive o commerciali temporanee; poiché le mareggiate sono sovente associate ad una forte ventilazione, prestare attenzione anche ai possibili danni derivanti dal rischio vento (possibile distacco e caduta di oggetti esposti o sospesi, rottura di rami o alberi,ecc.).

Venerdì 22 novembre 2019 alle 18:45:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News