Notizie cronaca genova Liguria News Genova Post Sanremo News Riviera Sport Savona News Savona Sport Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 12.30 del 19 Giugno 2018

Amiu: obiettivo del 50% di raccolta differenziata da raggiungere entro l'anno

Amiu: obiettivo del 50% di raccolta differenziata da raggiungere entro l´anno

Genova - Presentate questa mattina a Palazzo Tursi le linee di sviluppo per l'incremento della raccolta differenziata a Genova. Il progetto, che comprende anche un piano di comunicazione, è stato illustrato dal sindaco Marco Bucci, dall'assessore all'ambiente Matteo Campora e dal direttore generale di Amiu Tiziana Merlino.

Raccolta - «Il target è molto aggressivo: 50% di raccolta differenziata entro dicembre 2018. Oggi siamo al 33,9 %. Si tratta, dunque, di cambiare radicalmente, anche se in modo graduale, la gestione dei rifiuti in città. E' un impegno per tutti i cittadini - ha detto il sindaco Bucci - non solo per l'Amministrazione. Metteremo in piedi un programma moderno, che si avvale di tutte le migliori tecnologie disponibili per la raccolta e lo smaltimento dei rifiuti, la pulizia delle strade e degli ambienti comuni. Ma c'è bisogno dell'impegno di tutti, soprattutto nella raccolta differenziata, per realizzare quei risparmi che ci consentano di investire in un ciclo integrato di trattamento dei rifiuti».

Piano - «Per raggiungere l'obiettivo del 50% il piano di sviluppo prevede, tra l'altro, il riordino e il completamento, attraverso la digitalizzazione, della raccolta stradale; la sostituzione delle campane con cassonetti a carico laterale (in modo da utilizzare i mezzi attualmente in servizio); lo sviluppo della frazione organica (umido) da estendere in tutta la città; il potenziamento e la riorganizzazione degli EcoVan/EcoCar (con 30 ecopunti settimanali) e delle isole ecologiche. Più in là potrebbero essere introdotti, come in gran parte del nord-europea, cassonetti a scomparsa».

Amiu - «Una parte rilevante di questo progetto è dedicato a un nuovo piano di comunicazione rivolto ai cittadini. Perché - come tiene a sottolineare l'assessore Matteo Campora - questa partita la si vince giocando a tre punte, con Amiu centravanti, cittadini e Comune di Genova sulle fasce. Noi ci siamo impegnati molto in questi mesi sulla questione del personale, abbiamo stabilizzato il personale precario, siglato un importante accordo sindacale e impegnati a trasformare 60 dipendenti da part time a full time. Sono segnali importanti che vogliono dire che noi crediamo in Amiu e nei suoi lavoratori, dall'operaio al direttore».

Ecopunti - La parola è poi passata al direttore generale di Amiu Tiziana Merlino, che ha illustrato alcune novità, dagli Ecopunti alla raccolta porta a porta. «Oggi - ha detto - vengono utilizzati in modo improprio. Saranno ristrutturati e chiusi e il loro accesso avverrà tramite un badge che sarà consegnato a tutti i residenti del centro storico, con accesso nelle 24 ore per le utenze commerciali e dalle 7 alle 22 per gli abitanti. I primi cinque ecopunti, che in totale sono 42 saranno pronti entro aprile. Per quanto riguarda la raccolta porta a porta la cui sperimentazione attualmente riguarda Quarto Alta e Colle degli Ometti, verrà estesa gradualmente alle zone verdi indicate dal piano del Conai soprattutto nel ponente genovese, fino a raggiungere 14.200 utenze complessive».

Martedì 13 marzo 2018 alle 17:50:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News