Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.55 del 14 Dicembre 2018

Anci Liguria, convegno sulla violenza assistita: coinvolti quasi 800 minori a Genova

Convegno organizzato dalla Regione, Anci Liguria e l'Istituto Gaslini

Anci Liguria, convegno sulla violenza assistita: coinvolti quasi 800 minori a Genova

Genova - Il 10% dei minori seguiti dai servizi sociali a Genova (poco meno di 8 mila) è stato testimone di violenza domestica tra i membri della famiglia. Questo fenomeno è stato analizzato da professionisti e operatori del settore sociale e sanitario nel convegno promosso da Ancu Liguria, Regione e dall'Istituto Gaslini, intitolato “Non ne posso più: Violenza assistita – Conoscere e rafforzare la rete dei Servizi nel contrasto alla violenza familiare”.

Sonia Viale, assessore regionale alla Sanità ha commentato: «L'evento di oggi è una tappa importante del percorso comune avviato da Regione Liguria insieme ad ANCI con l'obiettivo di trovare insieme linee di azione concrete, anche grazie al confronto con gli operatori che affrontano un vissuto sempre più frequente di casi di violenza domestica in cui sono coinvolti bambini».

Luigi Bottaro, direttore generale dell'Asl 3 e presidente Federsanità Anci Liguria, ha aggiunto: «L'impegno di Anci e Federsanità su violenza di genere e violenza assistita, come in tanti altri ambiti, è di fare rete tra i Comuni e tutti coloro che lavorano nei settori del sociale e della sanità, per creare collaborazioni, scambio di esperienze e buone pratiche e raggiungere così risultati concreti e condivisi».

Paolo Petralia, direttore generale dell'Istituto Gaslini, precisa: «“La logica della rete è centrale, tanto più nelle dinamiche di violenza famigliare, dove mettere insieme i diversi attori coinvolti nei vari comparti rappresenta la conditio si ne qua non. In questo senso il lavoro sulla violenza assistita rappresenta una sorta di cantiere per sperimentare e consolidare lo spirito di rete. Parlare di violenza famigliare comporta inoltre il coinvolgimento di tutti i componenti, attraverso la presa in carico dell’intero nucleo famigliare e non solo del bambino: un approccio che è per il Gaslini identità centrale e attenzione costante».

Il convegno è stato un'occasione per tracciare un bilancio del progetto regionale di formazione sulla violenza di genere (alla quale la violenza familiare è legata), condotto da Regione Liguria e ANCI Liguria da maggio a novembre 2018. Un corso base, articolato in 4 edizioni sui territori di Genova e delle province di Imperia Savona e La Spezia, e un corso specialistico tenutosi a Genova, hanno offerto in totale circa 200 ore di formazione in aula e online, coinvolgendo oltre 300 operatori del settore, che a vario titolo si trovano ad affrontare casi di violenza sulle donne.

Venerdì 16 novembre 2018 alle 16:25:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News