Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.45 del 15 Ottobre 2018

Blitz di via Fracchia, fascicolo sparito e la procura apre un'inchiesta

Blitz di via Fracchia, fascicolo sparito e la procura apre un´inchiesta

Genova - Sparito il fascicolo sul blitz dei carabinieri nel covo delle Brigate Rosse di via Fracchia a Genova, aperta un’inchiesta per furto aggravato da parte del procuratore capo Francesco Cozzi. Nell’irruzione dei militari, avvenuta nel 1980, morirono quattro brigatisti.

Sparizione - La scoperta del fascicolo sparito dagli archivi giudiziari di Milano è avvenuta nei mesi scorsi dopo l’apertura dell’inchiesta per omicidio volontario di Riccardo Dura", uno dei terroristi rimasti uccisi.

Ricerche - «Sono in piedi tutte le ipotesi – ha spiegato il procuratore capo Cozzi - dalle più banali a quelle più preoccupanti. Io per ora mi limito ai dati oggettivi e cioè che quel fascicolo non è nel posto in cui dovrebbe essere e non si sa che fine abbia fatto». Pure l’ultima commissione parlamentare d'inchiesta sul rapimento e la morte di Aldo Moro aveva chiesto gli atti alla procura generale di Genova e aveva scritto nella relazione dell'impossibilità di reperire il fascicolo.

Come era partito tutto - Il sostituto procuratore Federico Manotti aveva fatto partire l’inchiesta dopo l’esposto di Luigi Grasso, ricercatore universitario che nella sua denuncia aveva scritto « Quello di Dura è stato un omicidio volontario, venne ucciso con un solo colpo alla nuca». Lo studioso era stato nel 1979 accusato di terrorismo e successivamente prosciolto. Il ricercatore aveva deciso di presentare l'esposto dopo una ricerca personale negli archivi giudiziari.

Sabato 28 aprile 2018 alle 20:00:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News