Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 14.45 del 19 Gennaio 2020

Chi ha paura dei vaccini? Il pediatra Conforti: «Vaccini necessari, non obbligatori»

Chi ha paura dei vaccini? Il pediatra Conforti: «Vaccini necessari, non obbligatori»

Genova - L’associazione Zeus, in collaborazione con la Biblioteca Gallino di Sampierdarena, ha organizzato questo pomeriggio un incontro aperto al pubblico dedicato ai genitori che vogliono approfondire un tema molto caldo, quello delle vaccinazioni pediatriche.

Presente all’incontro il pediatra Giorgio Conforti, responsabile Area Prevenzione della FIMP (Federazione Italiana Medici Pediatri).

Chi ha paura dei vaccini? - «Io no, spero che nessuno abbia paura dei vaccini» confessa Conforti. «In realtà il titolo andrebbe modificato. Chi ha paura delle malattie infettive prevenibili da vaccino. Se abbiamo paura delle malattie bisogna fare della prevenzione. La prevenzione si attua in tanti modi, non solo con le vaccinazioni».

Vaccino obbligatorio sì, vaccino obbligatorio no – «Sono padre di famiglia, per fortuna degli italiani non sono il ministro della salute o uno dei suoi consiglieri. Questi vaccini per le scuole devono essere ritenuti, a mio avviso, necessari. Sono vaccini necessari, quello che importante è che siano già fatti. Non perché sono necessari per la scuola, ma perché sono necessari per la salute del bambino stesso».

Decisione democratica punire con multe salate i trasgressori, togliendo addirittura la patria potestà ai genitori? «È assurdo. Tanto la patria potestà, quanto la multa. Cosa vuol dire? Un ricco può permettersi di non farli perché paga la multa senza sentirne le conseguenze? Altri sarebbero i deterrenti, già usati anche all'estero. Per esempio se un bambino non è vaccinato per malattie prevenibili e in quella scuola ci sono dei casi, viene allontanato da scuola fino alla scomparsa dell’epidemia. Basterebbe questo come deterrente: 28 giorni a casa in salute, per evitare che si diffondano le malattie».

Il consiglio ai genitori - «Consiglio ai genitori di non avere paura dei vaccini, ma di avere paura delle malattie, e di fidarsi del pediatra. Perché il pediatra non fa solo prevenzione sui vaccini, ma fa prevenzione a 360 gradi».

Parola poi a Maria Silvia Iovine del Dipartimento di Scienze della Salute e membro dell’Associazione Zeus.

«La nostra iniziativa è nata perché come associazione Zeus ci poniamo come ponte di informazione tra i genitori e i professionisti della salute. Nello specifico caso, i genitori sono molto preoccupati che la vaccinazione di per sé possa provocare danni al bambino perché non sentono la necessità di fare alcune vaccinazioni, perché i vaccini sono un po’ vittima del loro stesso successo. Sono preoccupati dalla possibilità che, attraverso questa vaccinazione, ci possano essere dei danni. Noi diciamo loro che è possibile avere paura, perché ci sono informazioni e disinformazioni che possono confondere i genitori. Quello che noi cerchiamo di fare è aiutare i genitori a districarsi da questa marea di informazioni. In particolare, il Dipartimento di Scienze della Salute ha istituito una casella di posta dove i genitori possono in qualsiasi momento possono scriverci per chiarirsi qualsiasi dubbio sulle vaccinazioni. Il messaggio che noi vogliamo dire loro è che noi siamo al loro fianco».

Martedì 6 giugno 2017 alle 19:30:00
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News