Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.00 del 16 Ottobre 2018

Crollo Ponte Morandi, il Gaslini istituisce un accesso ambulatoriale a Pegli

Crollo Ponte Morandi, il Gaslini istituisce un accesso ambulatoriale a Pegli

Genova - L’Istituto Giannina Gaslini considerati i disagi registrati dall’utenza e dal proprio personale in seguito al crollo del ponte Morandi di Genova ha messo in atto le seguenti azioni.

Creazione di una succursale degli Ambulatori specialistici a Ponente - In considerazione delle concrete difficoltà dell’utenza del ponente ligure a raggiungere il Gaslini per le attività elettive, l’Istituto ha predisposto di trasferire alcune prestazioni ambulatoriali presso il ponente dell’ASL3. A far data dal 12 ottobre presso il Palazzo della Salute ASL3 di Pegli ogni venerdì sarà possibile usufruire di prestazioni ambulatoriali con appuntamenti in fascia mattutina e pomeridiana. Interverranno i responsabili delle strutture complesse delle discipline individuate e infermieri strutturati ed esperti: in modo da fornire ai piccoli pazienti la stessa competenza assicurata in Istituto. Un’attenta analisi del numero e della casistica delle prestazioni ambulatoriali richieste, nonché della fragilità dei pazienti interessati, ha portato a individuare quattro specialità per l’avvio del progetto: Ortopedia, Oculistica Dermatologia e Neuropsichiatria Infantile. Inizialmente la prima fase del progetto prevede il coinvolgimento dei pazienti residenti nel ponente, che avranno la possibilità di recarsi agli ambulatori di Pegli nella ASL3, solo in un secondo momento si valuterà anche l’apertura di ambulatori pediatrici specialistici presso le ASL1 e ASL2.

Facilitazioni per l’accesso di tutti i residenti nel Ponente cittadino - I residenti di via Porro (civici 6A, 8,10, 12, 14, 16, 79 e 11) e Via Campasso (civici 41 e 49) sono esentati dal pagamento della sosta. Inoltre dal 1 ottobre 2018 i pazienti residenti nell’area a ponente del Ponte Morandi che usufruiscono di prestazioni e visite specialistiche e gli operatori dell’Istituto residenti nell’area a ponente del Ponte Morandi pagano il 50% della sosta. (Si raccomanda di utilizzare solo ed esclusivamente la cassa manuale all’uscita previa presentazione di un documento di identità).

Facilitazioni orarie e di accesso per i dipendenti - I lavoratori che risiedono o sono domiciliati nelle zone cittadine di Medio Ponente, Ponente, Valpolcevera e nella riviera o nell’entroterra del Ponente ligure, interessate da problemi di viabilità a causa del crollo del ponte Morandi, sono invitati a presentare all’UOC Gestione Risorse Umane le relative istanze sull’apposito modulo entro il 22 ottobre. E’ possibile richiedere di poter modificare parzialmente l’orario di servizio, di essere interessati a procedure di mobilità interaziendale, di poter accedere all’Istituto con il proprio mezzo e altre istanze particolari.


Lunedì 8 ottobre 2018 alle 18:25:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News