Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 21.00 del 25 Aprile 2019

Demolizione, tutto pronto per il primo "taglio". Bucci: «Passo importante»

A Genova presenti anche il premier Conte e il ministro alle Infrastrutture Toninelli

Ora X
Demolizione, tutto pronto per il primo `taglio`. Bucci: «Passo importante»

Genova - Tutto pronto per dare il via alla demolizione vera e propria del moncone ovest di Ponte Morandi. Proprio ieri l'ATI dei demolitori sta lavorando a ritmo serrato H24 per l'abbassamento dell'impalcato tampone 8 previsto per domani, venerdì 8 febbraio. Le condizioni meteorologiche (vento e piogge) degli ultimi giorni non sono state certamente d' aiuto, soprattutto il vento ha impedito la normale operabilità dei mezzi di sollevamento.
Pare che domani al primo "taglio" del moncone presenzieranno anche il premier Giuseppe Conte e il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli.

Ponte - «Quello di domani è un passo importante che ha un valore molto simbolico perché verrà giù il primo grosso pezzo di ponte», ricorda il commissario alla ricostruzione e sindaco di Genova Marco Bucci.

I lavori - A ponente sono stati assemblati a terra gli strand jack e le travi di supporto in attesa di essere posizionati sul viadotto mediante l' utilizzo di una grù della portata di 400 tonnellate con braccio di oltre 90 metri, non appena le condizioni meteo lo permetteranno. Nel frattempo, sul ponte prosegue la rimozione delle carpenterie per permettere l' abbassamento dell' impalcato tampone e continua la demolizione dei giunti stradali per permettere il taglio dei denti di appoggio delle travi.
Sempre a ponente, inoltre, sono state rimosse dall'impalcato oltre 2000 tonnellate di peso tra asfalto e new jersey, mentre a levante sono stati effettuati i primi sopralluoghi tecnici sul viadotto. A terra sono state effettuate le prove di carico su piastra nelle aree dove andranno posizionate le torri di supporto. Già da ieri è stata avviata la realizzazione dei plinti di fondazione in cemento armato di 200 metri quadri ciascuno dove verranno posizionate le torri che sono state preassemblate nei giorni scorsi in via Porro e via Fillak.

Le tempistiche - Stando a quanto previsto dal sindaco di Genova e commissario per la ricostruzione Marco Bucci, entro il 31 marzo dovrebbero iniziare i lavori di ricostruzione del viadotto. A ciò va aggiunto il fatto che - entro i primi giorni di marzo - dovrebbe anche venir aperta al traffico via Fillak.
Nel contratto tra la struttura commissariale e le aziende demolitrici e ricostruttrici la data ultima per la consegna della struttura è stata fissata al 15 aprile 2020: quel giorno, finalmente, il ponte dovrebbe essere percorribile a tutti i mezzi.

Giovedì 7 febbraio 2019 alle 13:00:22
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News