Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 17.30 del 11 Dicembre 2018

Fingevano di aiutare le persone, poi le derubavano: fermati a Quezzi

BORSEGGIATORI IN AZIONE
Fingevano di aiutare le persone, poi le derubavano: fermati a Quezzi

Genova - La Polizia di Stato di Genova, nell’ambito dell’attività di contrasto ai reati predatori, ha dato esecuzione ad una condanna definitiva a sei mesi di reclusione e ad un ordine di carcerazione emesso dalla locale Procura nei confronti di due coniugi (di 26 e 29 anni) di etnia bosniaca, dediti da anni a borseggi e furti con destrezza.

Si tratta di due soggetti pluripregiudicati per reati della stessa natura; i due agivano prevalentemente nei pressi dei mercati cittadini nonché a bordo di autobus e di treni regionali dove, fingendo di aiutare i passeggeri nel carico bagagli, si appropriavano con destrezza dei portafogli dei malcapitati viaggiatori.

Particolarmente mobili sul territorio, hanno colpito in numerosissime città in Liguria e Toscana. Dopo un breve periodo di irreperibilità, durante il quale gli arrestati si sono abilmente nascosti, gli operatori della Squadra Mobile, sezione Antidroga, sono riusciti ad individuarli presso quella che è risultata essere la loro ultima dimora, nel quartiere di Quezzi.

Al termine degli atti di rito i due coniugi sono stati associati rispettivamente presso il carcere di Pontedecimo e la Casa Circondariale di Marassi.

Mercoledì 4 luglio 2018 alle 12:27:42
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News