Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.00 del 16 Ottobre 2018

Fischi a Toti e Bucci, i manifestanti ne prendono le distanze: «Era un gruppo isolato "in felpa"»

Gli organizzatori del corteo di questa mattina hanno smentito di aver fischiato Toti e Bucci: «Noi non c'entriamo»

TUTTI IN PIAZZA
Fischi a Toti e Bucci, i manifestanti ne prendono le distanze: «Era un gruppo isolato `in felpa`»

Genova - «Oggi il muro si è spostato dalla Valpolcevera ed è arrivato in centro: eravamo davvero molti. Non abbiamo fischiato Bucci e Toti, come erroneamente riportato da alcuni giornali che, generalizzando le reazioni di un gruppo isolato di persone "in felpa" che nulla hanno a che fare con i manifestanti e gli organizzatori, hanno sbagliato». Inizia così il post su Facebook del gruppo "Oltre il Ponte c'è", mente e braccio/guida del corteo che oggi ha invaso le vie del centro cittadino al grido di "Liberate la Valpolcevera".

La voce dei manifestanti - Commercianti, residenti e sfollati della Valpolcevera, di tutto il territorio che sta "oltre il Ponte" - o quantomeno oltre ciò che purtroppo ne resta - si sono fatti sentire oggi, e lo hanno fatto pacificamente e nel rispetto di tutto e di tutti. È proprio per questo che - una volta appreso di essere stati "accusati" di fischi a Toti e Bucci - i rappresentanti dei manifestanti hanno voluto dare anche la loro versione dei fatti. «Noi non c'entriamo con i fischi: i giornali hanno generalizzato le reazioni di un gruppo isolato di persone "in felpa" che nulla ha a che fare con i manifestanti e gli organizzatori» raccontano gli organizzatori del corteo in un post sulla loro pagina Facebook. «Eravamo davvero commercianti, abitanti, sfollati del lavoro e sfollati dalle case o, come giustamente si considerano loro, "sospesi". Eravamo una forza perché urlavamo tutti insieme "Lavoro, Strade, Sanità" e perché avevamo un'appartenenza comune: la Valpolvecera. Valpolcevera di cui finalmente oggi si è parlato e per cui si ha lottato».

Una manifestazione pacifica e rispettosa, insomma, ma sicuramente - e giustamente - per nulla silenziosa. Anche in virtù di questo gli organizzatori hanno fatto sapere che non smetteranno di far sentire la propria voce: questa manifestazione non era una tantum, ma solo la prima di una serie. «A breve vi relazioneremo su quanto detto... Non finisce oggi: siamo solo all'inizio».

Martedì 9 ottobre 2018 alle 08:00:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News