Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 21.45 del 9 Dicembre 2018

Intervento in via Siffredi, Balleari: «Un passo fondamentale verso una viabilità normalizzata»

L'assessore ha parlato dei nuovi interventi nel ponente di Genova

VIA SIFFREDI
Intervento in via Siffredi, Balleari: «Un passo fondamentale verso una viabilità normalizzata»

Genova - L’amministrazione comunale, dopo il crollo del ponte Morandi, sta realizzando interventi per migliorare la mobilità cittadina, tra cui anche l’apertura al traffico – nel più breve tempo possibile – di una carreggiata del viadotto di collegamento fra la strada Guido Rossa e il casello autostradale di Genova Aeroporto (cosiddetto lotto 10). Per realizzare tale obiettivo, nella notte fra sabato 20 e domenica 21 ottobre sarà eseguito il "varo" dell'impalcato metallico della campata di scavalco della linea ferroviaria.

Lavori - Per consentire i lavori e l'allestimento delle gru necessarie al suo posizionamento, nonché lo smobilizzo del cantiere al termine delle operazioni, si rende necessaria la chiusura totale della via Siffredi, per il tratto interessato dalle lavorazioni, a partire dalle ore 10 di sabato 20 ottobre sino alle ore 12 di domenica 21 ottobre. Sono state pertanto individuale viabilità alternative per consentire la continuità del collegamento stradale agli automezzi privati e al servizio di trasporto pubblico, in particolare direttrice ponente-levante dove tutto il traffico privato e il servizio di trasporto pubblico saranno dirottati sulla nuova via della Superba. Pertanto i veicoli diretti verso Levante per bypassare il blocco stradale dovranno, tramite la rampa che si imbocca da via Albareto, proseguire in direzione Aeroporto e percorrere via della Superba fino alla rotatoria di San Giovanni d’Acri da dove potranno proseguire per tutte le direzioni. Direttrice levante-ponente: i veicoli provenienti dalla strada Guido Rossa e Via Cornigliano saranno dirottati sulla rampa di ingresso all’autostrada da dove potranno imboccare l’autostrada o, tramite il sovrappasso che conduce alla collina di Erzelli, riprendere in discesa la rampa che conduce a ponente verso Sestri.

Rampa - Il collegamento tra Sestri e la Valpolcevera in entrambe le direzioni è garantito anche attraverso Borzoli. Via della Superba continuerà ad assorbire il transito del traffico pesante in entrambe le direzioni, che nelle giornate di sabato e domenica è comunque molto ridotto rispetto ai giorni feriali. Via della Superba sarà aperta a tutti i veicoli solo nella direzione ponente-levante mentre la direzione opposta sarà accessibile solo al traffico pesante e ovviamente ai mezzi di pronto intervento. E’ interdetto il transito del traffico pesante in via Cornigliano e nell’area di Borzoli. Dalle ore 23.00 di sabato 20 ottobre alle ore 7.00 di domenica 21 ottobre sarà interrotto il traffico ferroviario tra Sestri Ponente e Sampierdarena. Per far fronte al disagio, Trenitalia ha programmato il servizio sostitutivo con una navetta, i cui transiti saranno presenti nell’orario ufficiale di Trenitalia da domani.

Strada - «Gli interventi su via Siffredi tra sabato e domenica sono un passo fondamentale verso una «viabilità ritrovata per il Ponente genovese - ha affermato Stefano Balleari, vicesindaco e assessore alla mobilità del comune di Genova - Fanno parte di un'operazione che si concluderà il 30 novembre quando si potrà imboccare direttamente la strada Guido Rossa venendo dall'autostrada. Portando un alleggerimento del traffico nel Ponente cittadino». Nello specifico l'assessore ha parlato dell'intervento di sabato e domenica: «Avremo la chiusura di Via Siffredi per montare questo impalcato (62 metri di lunghezza, 243 tonnellate di peso). Abbiamo richiesto una finestra a Ferrovie dello Stato con la chiusura del servizio ferroviario durante la notte. Abbiamo bisogno di un po' di ore per avvicinare l'impalcato alla zona in cui sarà posizionato con le gru. A mezzogiorno riaprirà la strada». Sui benefici, una volta conclusa l'opera: «Gli effetti porteranno ad una mobilità ritrovata dopo il crollo del ponte Morandi ed è un ulteriore passo verso all'operazione del 30 novembre che toglierà moltissimi mezzi pesanti dalle strade».

Mercoledì 17 ottobre 2018 alle 13:30:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News