Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.10 del 10 Dicembre 2018

Istruzione e formazione dei giovani, ecco l'accordo tra Fincantieri e Miur

Il ministro Bussetti: «Molto positivo che una grande azienda dimostri sensibilità sulla formazione»

Istruzione e formazione dei giovani, ecco l´accordo tra Fincantieri e Miur

Genova - Un protocollo di intesa per rafforzare il rapporto tra il sistema di istruzione e formazione tecnica superiore e il mondo del lavoro nel settore navalmeccanico. Lo hanno firmato oggi il ministro dell'Istruzione Marco Bussetti e l'Ad di Fincantieri Giuseppe Bono. L'accordo offrirà agli allievi degli Istituti Tecnici Superiori nuove opportunità formative di alto e qualificato profilo, importante considerando la larga diffusione di Fincantieri sul territorio nazionale. L’azienda promuoverà a livello territoriale gli ITS nei confronti della filiera produttiva, per favorire il confronto con il mondo della scuola e l’inserimento delle risorse, anche avvalendosi di enti o istituzioni territoriali di settore già esistenti (distretti, poli o cluster). Fincantieri, inoltre, sosterrà l’attività didattica offrendo testimonianze aziendali e visite guidate ai propri siti produttivi.

Il commento del ministro dell’Istruzione, Marco Bussetti: «È molto positivo che una grande azienda come Fincantieri dimostri sensibilità e attenzione sul tema della formazione dei giovani. In questo senso, gli Istituti Tecnici Superiori si confermano un ottimo strumento per offrire ai nostri ragazzi le conoscenze necessarie per garantirsi un veloce ingresso sul mercato del lavoro. Per questo, il Governo intende potenziare e sostenere gli ITS favorendo una piena collaborazione con i territori e le imprese. Da questo punto di vista, faccio i miei complimenti al Presidente Toti, all’assessore Cavo e all’Ad Bono per come stanno facendo sistema nell’interesse dei nostri ragazzi».

L’Amministratore delegato di Fincantieri, Bono ha dichiarato: «Crediamo molto nel fatto che oggi, e soprattutto domani, la domanda di lavoro delle aziende venga soddisfatta dai giovani. L’accordo si inserisce in questa strategia, che conferisce grande importanza agli Istituti Tecnici Superiori che, negli anni passati, hanno avuto un ruolo determinante nella formazione dei quadri intermedi, vera ossatura dell’industria e senza i quali questa non può svilupparsi e progredire».

Ilaria Cavo, assessore regionale all'Istruzione, ha aggiunto: «Il protocollo rappresenta un segnale importante per il rafforzamento degli ITS e il riconoscimento della validità di questo percorso di specializzazione tecnica per diplomati, che deve essere incentivato e sempre più promosso, in modo che le famiglie lo possano conoscere e i ragazzi lo possano scegliere».

Martedì 20 novembre 2018 alle 18:00:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News