Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 08.00 del 19 Luglio 2018

L'ITT di Genova, intelligenza artificiale e innovazione

Sponsor
L´ITT di Genova, intelligenza artificiale e innovazione

Genova - È una tendenza tutta italiana quella di svalutare il prodotto umano nazionale dei giovani che escono dalle università. Sebbene la loro formazione teorica e pratica possa essere all'avanguardia, lo stagnamento degli investimenti e i guadagni bassi rispetto agli standard europei, in molti si sono visti costretti a fuggire all'estero per una migliore retribuzione e una prospettiva di vita più promettente rispetto a quanto potessero ambire nel Belpaese. Con il Sud come fanalino di coda dell'economia nazionale, e di conseguenza il luogo dal quale più giovani emigrano, le poche eccezioni di giovani che ce la fanno sono quasi tutte nel Nord della penisola, con il caso straordinario di Genova come incubatrice di una serie di attività di artigianato giovanili di successo. Tuttavia, trattandosi di un caso isolato, varie sono le politiche incisive che andrebbero praticate per permettere agli under 35 di avere un'opportunità importante nel loro paese d'origine.

L'esempio dell'ITT a Genova
Le start-up possono essere una di queste, ma non solo. A Genova, dove le politiche per l'impiego sono spesso promosse, esiste una struttura all'avanguardia che ha lo sguardo verso il futuro. Trattasi dell'IIT, l'istituto italiano di tecnologia, il quale ha la sede ufficiale esattamente in via Morego ed è uno dei fiori all'occhiello dello sviluppo tecnologico italiano. Pochi giorni fa tale istituto ha ricevuto la visita del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, con l'obiettivo di far conoscere anche alle più alte cariche dello Stato tutti i miglioramenti di un avamposto tecnologico di tutto rispetto. Il prestigio di un polo tecnologico come l'ITT è confermato dalla presenza di oltre 1600 impiegati provenienti da 59 paesi diversi, il che permette un'interazione non solo tecnica ma soprattutto culturale di un certo livello e, di conseguenza, una produttività e un'innovazione più efficace e al passo con le dinamiche globali.

In quest'ottica, particolare è stato l'incontro del Capo dello Stato con il robot umanoide R1, che ha consegnato poi al Presidente un volume con le ricerche sviluppate in IIT, in modo che il Presidente potesse rendersi conto dei progressi compiuti dalla robotica in occasione di situazioni d'emergenza come terremoti e altri disastri naturali o artificiali. L'intelligenza artificiale è ormai diventata una risorsa fondamentale per poter migliorare la nostra qualità di vita, come ben dimostra l'impegno della task force sull'intelligenza artificiale dell'AGID, l'agenza italiana dedita proprio a queste nuove tecnologie per migliorare la fruizione di una serie di servizi pubblici importantissimi.

L'avanguardia dell'intelligenza artificiale
Non è un caso, infatti, che nell'ultimo anno siano stati investiti ben 12 miliardi di dollari nelle start-up di intelligenza artificiale, e non soltanto negli Stati Uniti. Soprattutto per quanto riguarda i giochi, l'intelligenza artificiale ha fatto dei passi avanti notevoli nell'ultimo periodo. Come esempio fulgido c'è quello degli scacchi, disciplina nella quale nel febbraio 1996 un computer si impose sull'allora campione del mondo. Se pensiamo al fatto che i giocatori professionisti sono in grado di giocare anche più partite contemporaneamente, vincendole, immaginiamoci quanto potente possa essere un'intelligenza artificiale in grado di battere tali campioni. Altro gioco che sta seriamente mettendo alla prova l'IA è il blackjack. Secondo quanto riporta Betway Casinò, le strategie di vincita sono varie e non sempre immediate da comprendere. Quelle principali sono quattro: quella della resa, per evitare perdite ingenti, la divisione di coppia, che permette una puntata in due mani, quella del raddoppio, per ottenere vincite maggiori, ma potendo poi prendere soltanto un'altra carta, e infine l'hit and stand, ossia chiedere un'ultima carta dal mazzo e poi stare, puntando su una cifra inferiore al 21 ma non vicinissima. La presenza di così tante strategie, da gestire poi con le possibili combinazioni di carte, rende il gioco complicato anche per l'intelligenza artificiale, e si stanno sviluppando solo ora modelli di machine learning applicati a questo gioco. Nemmeno il poker aveva mostrato così tanta resistenza ad essere battuto: dopo un primo tentativo disastroso, l'intelligenza artificiale ha avuto la meglio su ben quattro giocatori professionisti.

I giochi sono solo l'esempio più semplice di come il mercato dell'intelligenza artificiale abbia assunto sempre più importanza e che adesso questa risorsa risulti praticamente imprescindibile. Tra servizi necessari e lotta al cybercrime, una delle ultime iniziative dell'ITT, sottovalutare l'importanza delle modalità di intelligenza artificiale equivale ad essere bloccati nel passato. Per guardare al futuro, in Italia e nel mondo, bisogna addentrarsi in nuove dinamiche come questa.

Martedì 5 giugno 2018 alle 14:52:17
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova
































Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News