Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 21.20 del 19 Settembre 2018

Liguria Pride, Bucci nega il patrocinio al momento: «Chissà che in futuro»

Il sindaco: «La libertà dei singoli finisce dove comincia quella degli altri»

16 GIUGNO
Liguria Pride, Bucci nega il patrocinio al momento: «Chissà che in futuro»

Genova - Quest’oggi a Palazzo Tursi il sindaco di Genova ha incontrato le associazioni di categoria sul delicato tema del Liguria Pride, che si terrà il prossimo 16 giugno. «Non c’è nessuna discriminazione per nessuno. Ognuno è libero di fare quello che vuole in città, ma la libertà dei singoli finisce dove comincia quella degli altri» chiarisce Marco Bucci.

«Sicuramente una bella frase, ma priva di significato. Noi nella pratica chiediamo alle istituzioni di starci accanto per evitare nuovi episodi di omofobia» risponde piccata Ilaria Gibelli, presidente del Coordinamento Liguria Rainbow.

La decisione impugnata dal sindaco, di non concedere il patrocinio del Comune di Genova per questa manifestazione, sarebbe stata sollecitata da alcuni feedback negativi ricevuti. «I genovesi mi hanno scritto in molti – ha affermato Bucci - . Le offese alle persone e le offese alla religione non sono ben viste dalla popolazione. C’è la libertà di farlo, ma il patrocinio è una cosa diversa. A cosa mi riferisco? Beh, quando si fa il crocifisso in bikini non penso sia una rappresentazione corretta»

Eppure chi ha partecipato alle scorse manifestazioni, come Paola Rapetti di Agedo, giura che le immagini viste dal sindaco non corrispondono ai cortei genovesi. «Sono segnalazioni negative che chiunque può avergli dato. Noi potremmo trovargli altrettanti feedback positivi. Ma ci teniamo a ribadire che il patrocinio è essenziale, perché non concederlo avvalla pensieri retrogradi, dettati solo da pregiudizi che non aiutano nel futuro i nostri figli».

Il 16 giugno dunque il Comune di Genova non concederà il patrocinio alla manifestazione, ma visionerà l’evento con particolare attenzione. «Se queste manifestazioni oscene non si verificheranno a giugno, chissà che non possiamo ripensarci per l’anno prossimo. Ma, ora come ora, la decisione è presa» chiude Bucci.

Martedì 10 aprile 2018 alle 19:28:02
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News