Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.45 del 24 Maggio 2019

Muore a poche settimane per una circoncisione fatta in casa: fermato l'autore dell'operazione

Muore a poche settimane per una circoncisione fatta in casa: fermato l´autore dell´operazione

Genova - La Polizia di Stato di Genova - coordinata dalla Procura della Repubblica - ha tratto in arresto le due donne - madre e figlia 25enne - e sottoposto a fermo un 31enne (tutti e tre nigeriani) per la morte del neonato deceduto nella notte tra martedì e mercoledì a causa di una circoncisione fatta in casa. L'accusa è di omicidio preterintenzionale.

Il caso - Morto a poche settimane per una circoncisione "fai-da-te": questo il dramma avvenuto la scorsa notte a Quezzi. Pare che la madre e la nonna del piccolo (entrambe nigeriane) abbiano lasciato che una terza persona - il 31enne, per l'appunto - praticasse in casa la circoncisione del piccolo, senza tener conto di alcun tipo di norma igienica, chiamando poi il 118 solo quando - intorno alle 4 del mattino - si sono rese conto del malessere del bambino: purtroppo, però, era già troppo tardi.
Una volta sul posto, gli operatori del 118 hanno immediatamente avvisato i poliziotti, i quali hanno trovato all'interno dell’abitazione solo la madre e la nonna del bambino, alcuni medicinali e numerosi indumenti utilizzati per tamponare l’emorragia. A seguito di una serie di indagini intense, la Squadra Mobile della Questura di Genova e Imperia - coadiuvate dalla sezione della polizia ferroviaria di Ventimiglia - hanno consentito il fermo del 31enne, risultato essere autore della circoncisione e, perciò, attualmente sottoposto a fermo.

Giovedì 4 aprile 2019 alle 12:30:24
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News