Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 14.45 del 19 Gennaio 2020

Orche in mare, l'Acquario: "Il cucciolo morto è stato abbandonato"

Orche in mare, l´Acquario: `Il cucciolo morto è stato abbandonato`

Genova - Mamma orca che dal 1° dicembre staziona assieme a altri tre esemplari davanti al porto container di Genova Voltri ha abbandonato il suo cucciolo morto nei giorni scorsi. Lo si legge in una nota dell'Acquario di Genova.

Continua dunque il monitoraggio del gruppo di orche da parte degli esperti dell'Acquario di Genova, dell'Istituto Tethys, insieme a alcuni osservatori di Whalewatch Genova Golfo Paradiso e in collaborazione della Guardia Costiera, i ricercatori della Sezione di Genova dell'Istituto Nazionale di Fisica Nucleare e del Dipartimento di Fisica dell'Università di Genova.

"Dal confronto con le immagini di questi ultimi giorni - si legge nella nota - si presume che la madre lo abbia abbandonato nella notte tra venerdì e sabato. Rimangono pertanto i 4 esemplari - il maschio adulto, la madre del cucciolo e gli altri due esemplari adulti - che continuano a stazionare nelle acque all'imboccatura del porto".

“I biologi, i medici veterinari e i ricercatori degli istituti coinvolti sono preoccupati per le condizioni fisiche degli esemplari che mostrano alcuni segnali di deperimento. Auspicano che presto il gruppo possa riprendere il largo – prosegue la nota - Al mondo casi come quello che si sta verificando nel porto di Genova sono molto rari. In questi giorni alcuni ricercatori dell’Acquario di Genova, con particolare riferimento al team del progetto Delfini Metropolitani e Intercet, e dell’Istituto Tethys stanno partecipando alla Conferenza Mondiale dei Mammiferi Marini e si stanno confrontando con i massimi esperti di orche per valutare la situazione e condividere la migliore strategia per poter essere di aiuto a questi esemplari. Per garantire agli animali, che certamente si trovano in una situazione di stress, il minor disturbo possibile, permane la validità dell’ordinanza emanata la scorsa settimana dalla Capitaneria di Porto di Genova per limitare l’interferenza tra l’attività di navigazione e la presenza dei cetacei. Continuano a essere pertanto vietate la navigazione e qualsiasi attività subacquea nell’area della cosiddetta “zona di precauzione” prospiciente l’ingresso al bacino portuale di Pra’”.



Lunedì 9 dicembre 2019 alle 19:30:13
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News