Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 17.30 del 11 Dicembre 2018

Ponte Morandi e i "finti sfollati": il servizio de Le Iene diventa virale sul web

SOTTO IL PONTE COSA C'È?
Ponte Morandi e i `finti sfollati`: il servizio de Le Iene diventa virale sul web

Genova - Nonostante porti la data dello scorso 3 ottobre, il servizio del Le Iene in cui veniva presentata la questione dei... finti sfollati è tornato virale sui social nelle ultime ore, forse anche perché domani saranno 2 mesi esatti dal tragico crollo.

Ebbene sì: come titola il servizio in questione, si tratta di una vera e propria "guerra tra poveri" sotto il Ponte... o, almeno, sotto quel che ne resta.

I "finti sfollati" - A quanto pare, una coppia di affittuari viveva in un appartamento sito nell'attuale zona rossa da un anno e un mese quando lo scorso 14 agosto il - purtroppo tragicamente celebre - viadotto è crollato giù, portando con sé le vite di 43 vittime innocenti. Dopo l'evacuazione dall'area, i due - che avevano affittato l'appartamento in nero, senza che sussistesse alcun contratto - sono andati dai Vigili del Fuoco a chiedere di registrarsi come sfollati, e qui hanno avuto l'amara sorpresa: stando ai registri, infatti, in casa loro risultavano risiedere ben 5 persone. Pare, infatti, che la padrona di casa avesse organizzato un "giochetto" tutto particolare: conscia che, non avendo pagato regolarmente il mutuo, avrebbe rischiato seriamente di farsi pignorare la casa, la donna aveva deciso di lasciare la propria residenza, quella del compagno e quelle dei loro tre figli proprio nell'appartamento affittato all'ignara coppia. Come è noto, infatti, in presenza di minori un immobile non può essere pignorato.
Da quel giorno la coppia - che ancora oggi vive in albergo - ha ricevuto il contributo di 10mila euro per le prime necessità, mentre la proprietaria di casa con tutta la famiglia risiede in un centro di accoglienza: peccato che loro sfollati non lo siano proprio. Ma passiamo oltre: le vere complicazioni sono sopraggiunte con l'assegnazione del contributo per la nuova sistemazione, dal momento che la padrona di casa avrebbe chiesto ai suoi inquilini di mentire, dichiarando di vivere tutti e 7 sotto lo stesso tetto. A quel punto il ragazzo ha deciso di denunciare l'accaduto alla Guardia di Finanza.

Qui di seguito trovate il servizio integrale de Le Iene con tutti i dettagli del caso.

Sabato 13 ottobre 2018 alle 19:00:31
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News