Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 21.45 del 9 Dicembre 2018

Rissa in vico Mele, l'assessore Garassino: «Serve una soluzione, senza "se" e senza "ma"»

Il Comune farà il possibile per risolvere la situazione, ma serve anche un intervento dall'alto

SICUREZZA IN VICO MELE
Rissa in vico Mele, l´assessore Garassino: «Serve una soluzione, senza `se` e senza `ma`»

Genova - A seguito della violenta rissa tra spacciatori che nella notte tra il 12 e il 13 giugno ha visto vico Mele teatro dell'accoltellamento di alcuni stranieri, l'assessore alla sicurezza del Comune di Genova Stefano Garassino non ha dubbi: è necessario trovare una soluzione al più presto, perché «non è possibile né tollerabile andare avanti così».

La rissa - «Sono arrabbiatissimo, non è possibile che solo la settimana scorsa ci siano stati in vico Mele - in pieno Centro Storico - degli accoltellamenti per ragioni di droga» afferma l'assessore Garassino. Pare, infatti, che alcuni dei coinvolti nella rissa dello scorso 12 giugno fossero appena usciti di galera - purtroppo solo tre settimane dopo il reato commesso - e proprio in questo contesto sarebbero tornati a cercare di spacciare di nuovo nella stessa zona - dove, però, si sono trovati davanti delle "nuove leve". Questo il motivo della rissa, in cui pare sia rimasto ferito anche un bambino di soli 6 anni.
«Io voglio - non vorrei, ma voglio - che venga trovata una soluzione al più presto, a costo di andare a Roma e incatenarmi davanti al Ministero degli Interni», conclude Garassino, fermo nella convinzione che tutti debbano fare del proprio meglio per togliere il quartiere dalle mani degli spacciatori.

Giovedì 21 giugno 2018 alle 11:15:05
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News