Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 16.25 del 13 Novembre 2019

San Martino, il punto dopo l'ondata di caldo che ha colpito Genova

Si è svolta una riunione straordinaria che ha coinvolto la Direzione Strategica, l’Ufficio Tecnico del Policlinico, l’Unità Operativa Gestione del Rischio Clinico e il Comitato Misto Consultivo.

San Martino, il punto dopo l´ondata di caldo che ha colpito Genova

Genova - «Si è tenuta quest’oggi una riunione straordinaria programmata che ha coinvolto la Direzione Strategica, l’Ufficio Tecnico del Policlinico, l’Unità Operativa Gestione del Rischio Clinico e il Comitato Misto Consultivo (Confederazione Centri Liguri a Tutela dei Diritti dei Malati, rappresentanti del Tribunale per i diritti del Malato e delegati di AVO, ANED, LILT e ANED). Al centro dell’incontro la gestione del condizionamento dell’ospedale durante l’ondata di caldo che ha colpito la regione in questi ultimi 10 giorni»: così il San Martino in una nota.

Investimenti - «Nel corso del pomeriggio, su richiesta del Tribuna del Malato, si è discusso dei recenti investimenti del Policlinico, frutto di una programmazione, effettuati attraverso risorse economiche provenienti dal bilancio del Policlinico, che si inquadrano in una serie di acquisti mirati a colmare un gap tecnologico frutto di una serie di mancati investimenti risalenti al passato. In tal senso la Direzione è entrata nel merito dell’importante operazione di rinnovamento e ampliamento dell’attuale parco tecnologico del Policlinico (in difficoltà per il caldo gli strumenti datati anni ’90 oggi in dotazione) dando notizia della sostituzione di alcune grandi apparecchiature, utilizzate per l’imaging diagnostico e la radioterapia, con nuovi macchinari ultramoderni, ai quali si somma l’acquisto di nuovi strumenti diagnostici».

Apparecchiature - «Sono stati acquistati: 3 TAC (sostituzione in corso di 2 delle 3 in sala TAC della Radioterapia del Padiglione 15-Ex-IST e presso il reparto di Neuroradiologia), un angiografo per sala chirurgica ibrida (serve alla chirurgia vascolare per gli interventi mini invasivi), una PET/CT e una tomoterapia elicoidale di ultima generazione. E’ già stata autorizzata dalla Regione Liguria ed è in fase di rilascio la procedura per l’acquisizione di un angiografo biplano, utilizzato dai neuroradiologi interventisti e dai radiologi interventisti. E’ altresì in corso la gara per l’individuazione del fornitore dei nuovi acceleratori lineari, che andranno a sostituire due apparecchiature, risalenti rispettivamente al 2001 e al 2005».

Giovedì 11 luglio 2019 alle 17:45:46
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News