Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.30 del 20 Novembre 2018

Toti dichiara chiusa la fase di emergenza abitativa: «La zona rossa diventerà un cantiere»

«Più di 250 appartamenti, vengono indennizzati con una valutazione di oltre tre volte il valore»

Toti dichiara chiusa la fase di emergenza abitativa: «La zona rossa diventerà un cantiere»

Genova - «Con il recupero degli effetti personali, consideriamo chiusa la fase dell'emergenza abitativa»: così il governatore della Liguria, Giovanni Toti, parlando della possibilità per gli sfollati di recuperare oggetti dalle loro abitazioni.

«Con oggi entriamo nell'ultima fase, che speriamo duri non più di due-tre settimane. Con questo il tema delle famiglie che hanno dovuto lasciare le proprie case è stato superato con cura dall'amministrazione - ha continuato Toti - più di 250 appartamenti, vengono indennizzati nel "decreto Genova" con una valutazione di oltre tre volte il valore».

Sulle prossime fasi del processo di demolizione e ricostruzione: «Da oggi ci mettiamo a lavorare sul problema delle aziende della zona rossa. Senza dimenticare la zona arancione e i quartieri adiacenti. Ringrazio tutti coloro che hanno collaborato, perché la gestione di questa emergenza rimarrà come esempio di efficacia nella storia della pubblica amministrazione. La zona rossa da oggi diventerà area di cantiere, con pieno indennizzo di chi ci abitava e con il recupero dei suppellettili. Tutto è stato previsto con minuzia di dettaglio»

Infine sui risarcimenti per le persone e le imprese danneggiate: «Per vedere qual è la massa di aiuti reale, che arriverà per le imprese e in quale forma, occorrerà vedere da un lato il decreto fiscale che conterrà sostanzialmente gli incrementi di partecipazione al gettito Iva del Porto di Genova. Poi ci sarà l'istituzione di una zona franca urbana con gli sgravi di Iva, Irpef, Ires, Irap e tutte le tasse comunali che vengono rimborsate all'interno del decreto dalle amministrazioni locali. Poi ci saranno gli indennizzi diretti per chi ha avuto danni o rilocalizzazioni all'interno della zona rossa, poi ci saranno i contributi uno a tantum alle partite iva individuali che avessero avuto un danno».

Giovedì 18 ottobre 2018 alle 14:15:18
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News