Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.05 del 19 Maggio 2019

Visita del ministro Salvini, Siap: «Ci aspettiamo un sostegno concreto per la sicurezza»

Visita del ministro Salvini, Siap: «Ci aspettiamo un sostegno concreto per la sicurezza»

Genova - «Cogliamo con attenzione la presenza di domani a Genova del Ministro dell'Interno Salvini in occasione della sottoscrizione dell'"Accordo sulla sicurezza integrata locale" sul territorio genovese e ligure, dove le infiltrazioni mafiose stanno agevolando il radicamento della malavita organizzata in una Regione che da tempo attende che venga istituita la Commissione Antimafia prevista dal Regolamento interno del Consiglio regionale ligure. Il SIAP ha da sempre sostenuto la collaborazione tra le forze dell'ordine presenti sul nostro territorio e la Polizia Municipale, fermo restando il principio che le stesse devono essere coordinate istituzionalmente dal Prefetto e dal Questore della Provincia nel rispetto delle nuove prerogative attribuite ai Sindaci, in particolare dal cosiddetto Decreto Minniti»: così Roberto Traverso del Siap.

«La spesa di un milione di euro per la sicurezza in Liguria è una cifra importante che auspichiamo non venga utilizzata esclusivamente sulle "telecamere" che, pur essendo un importante supporto preventivo ed investigativo, da sole, senza unincremento concreto all'attività investigativa, non risolvono i problemi della sicurezza sul territorio - aggiunge - Precisiamo l'auspicio che parte delle risorse vengano utilizzate per contribuire a migliorare le dotazioni degli agenti delle Polizie Locali presenti sul territorio, però, noi del SIAP ricordiamo al Ministro Salvini che su questo territorio la Polizia di Stato, pur apprezzando gli sforzi messi in campo dal Dipartimento della P.S per sbloccare le assunzioni ed accelerare sui corsi previsti dal riordino delle carriere per avere più ufficiali di polizia giudiziaria sul territorio, ha bisogno di tangibili segnali di continuità sui rinforzi già arrivati in Liguria, assolutamente necessari per poter contrastare la criminalità organizzata, gestire l'enorme mole di servizi di ordine pubblico e garantire gli innumerevoli servizi istituzionali offerti alla cittadinanza».

«Ma non finisce qui visto che abbiamo Commissariati costretti ad utilizzare automezzi con quasi 200 mila chilometri, costretti a non essere mai spenti tra un turno e l'altro - prosegue - I nuovi Agenti in prova sono arrivati a Genova senza molti capi della divisa, situazione che ha messo totalmente in crisi i magazzini vestiario della Polizia di Stato che non riescono a fornire al personale i capi per poter lavorare (spesso i colleghi sono costretti a barattare il vestiario o ricorrere ai sarti personali per utilizzare i capi dei pensionati e/o deceduti). Ci aspettiamo quindi che domani il Ministro dell'Interno Salvini, durante l'incontro istituzionale in Prefettura, rassicuri in primis il neo Questore di Genova Ciarrambino (Capo di tutta la Polizia di Stato genovese) sul sostegno che il Viminale darà in tempi brevi al nostro territorio in ordine di risorse e mezzi ed in particolare alle lavoratrici ed ai lavoratori della Polizia di Stato».

Venerdì 5 aprile 2019 alle 18:00:26
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News