Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 15.30 del 16 Novembre 2018

"A teatro con il bus": iniziativa di Amt e Carlo Felice

`A teatro con il bus`: iniziativa di Amt e Carlo Felice

Genova - «A teatro senza pensieri con il biglietto del bus già in tasca»: è la nuova iniziativa ideata in collaborazione da Teatro Carlo Felice e AMT nel segno di una città più vivibile che si muove con i mezzi pubblici. Obiettivo dell’operazione di co-marketing: agevolare gli amanti della musica nell’utilizzo del servizio AMT per tornare a casa dopo lo spettacolo, senza pensieri e senza doversi muovere con la macchina per raggiungere il teatro.

Con il titolo di accesso allo spettacolo serale del Teatro Carlo Felice sarà possibile, infatti, utilizzare, nelle quattro ore successive dall’inizio dello spettacolo, bus e metropolitana per tornare a casa. In caso di verifica, sarà sufficiente esibire il biglietto del teatro al personale di controllo AMT.

Nel foyer del teatro lirico sarà inoltre allestito un ledwall (monitor) che mostrerà i passaggi delle linee bus serali più vicine al teatro, così da essere agevolati per il rientro a casa.

La collaborazione tra il teatro lirico e l’azienda di trasporti non finisce qui: prevede per gli abbonati AMT la possibilità di avere in omaggio biglietti per la Stagione del Carlo Felice: per ottenerli occorre diventare nuovo cliente mensile CityPass acquistando due mensili da 46 euro l’uno consecutivi. L’iniziativa rientra nel quadro dei programmi AMT di incremento della conoscenza dei propri passeggeri.

«Questa iniziativa, per la quale ringrazio ancora il Teatro Carlo Felice, non è per noi una comune azione di marketing; rappresenta invece la piena concretizzazione delle nostre strategie di relazione con il cliente - dichiara Marco Beltrami, Amministratore Unico di AMT - Ci aiuta a comunicare l'immagine di azienda dinamica e propositiva, di nuove condizioni d'uso del TPL quale AMT è; ci consente di proporre l'autobus come opzione forte e preferibile per il trasporto personale; ci permette, inoltre, di stimolare l'abbandono del titolo di viaggio cartaceo per il passaggio verso il CityPass, prerequisito per una sempre maggior conoscenza dei nostri clienti»

«Ritengo che questa collaborazione tra AMT e il teatro Carlo Felice sia davvero importante e possa valere da esempio per ulteriori analoghe iniziative. Sposare la cultura con il trasporto pubblico è un modo per essere più in sintonia con i tempi della città, è un cambio culturale nell’uso dei mezzi pubblici che la nostra storica azienda AMT sta promuovendo - sottolinea Stefano Balleari, Vicesindaco e assessore alla Mobilità - La promozione proposta con i biglietti gratuiti del teatro per i nuovi abbonati CityPass consentirà di ampliare la base degli estimatori del nostro amato teatro lirico».

«Tutte le iniziative che vanno nella direzione di aiutare la cultura sono da sempre condivise da Regione Liguria - ha dichiarato Ilaria Cavo, Assessore alla Cultura di Regione Liguria - Abbiamo il dovere di supportare e sostenere il Teatro Carlo Felice e un grande risultato è stato ottenuto grazie alle buone notizie che arrivano dopo la missione romana, che ha consentito lo sblocco dell’ultima tranche della legge Bray che assicura sette milioni di euro al teatro. Per perseguire un progetto di rilancio e consolidamento di questo tipo contano diversi fattori: sicuramente una programmazione più ampia, ma anche una maggiore accessibilità al Carlo Felice. L’accordo con Amt facilita di certo il raggiungimento di questo obiettivo e ci auguriamo che possa essere un incentivo che insieme ad altri aiuti il teatro nel suo percorso di crescita».

«E’ grazie anche alle molteplici sinergie che aumentano le occasioni di diffondere le proposte culturali che il Teatro Carlo Felice offre - ha concluso il Sovrintendente Maurizio Roi - questa nuova iniziativa con AMT, che in primis faciliterà il rientro a casa del pubblico, che abbiamo già agevolato anticipando l’orario di inizio di opere e balletto, spero contribuisca a far sì che sempre più cittadini considerino venire a teatro una piacevole abitudine. Ci attende un periodo di bellissimi spettacoli, concerti, la danza dedicata al ciclo Cajkovskij con Lo Schiaccianoci, Il lago dei cigni e la Bella Addormenata e opere, a dicembre Aida e a gennaio Simon Boccanegra, seguite dal Don Pasquale, Tosca, Cavalleria rusticana / Pagliacci e Madama Butterfly; questa iniziativa sono certo rimuove un pò di difficoltà per venire a teatro».

Mercoledì 24 ottobre 2018 alle 14:00:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News