Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 17.05 del 19 Novembre 2018

"Geppetto e Geppetto", Tindaro Granata fa il bis alla Sala Mercato

Dal 16 al 20 ottobre

`Geppetto e Geppetto`, Tindaro Granata fa il bis alla Sala Mercato

Genova - Dopo Antropolaroid la personale che il Teatro Nazionale di Genova dedica a Tindaro Granata prosegue la prossima settimana con il pluripremiato spettacolo Geppetto e Geppetto, in scena alla Sala Mercato da martedì 16 a sabato 20 ottobre (ore 20.30, giovedì ore 19.30).

Nato in provincia di Messina nel 1978, Granata è una delle voci più intense emerse sulla scena teatrale italiana: capace di dare vita a spettacoli anche molto diversi l’uno dell’altro, in cui ripercorre la propria biografia come Antropolaroid o elabora fatti di cronaca come Invidiatemi come io ho invidiato voi (2013), ha conquistato il pubblico con un linguaggio immediato e ironico e una drammaturgia che attinge a piene mani al nostro quotidiano.

Presentato nel 2016, Geppetto e Geppetto, coprodotto dal Teatro Nazionale di Genova con il Festival delle Colline Torinesi e Proxima Res, ha ricevuto il plauso unanime dalla critica, che gli ha conferito il Premio UBU 2016 come migliore novità italiana e il Premio Hystrio Twister 2017 come migliore spettacolo dell’anno, che si vanno ad aggiungere al Premio Franco Enriquez per l’impegno civile. Con un’ambientazione estremamente essenziale – un tavolo e poche sedie che grazie a dei cartelli si trasformano di volta in volta in una cucina, in una scuola o in un’agenzia – Geppetto e Geppetto affronta senza alcun preconcetto temi che ancora oggi causano sofferte discussioni nella nostra società, come la stepchild adoption, l’omo-genitorialità, la maternità surrogata. Ma più in generale lo spettacolo riflette sulla complessità dei rapporti umani, su cosa voglia dire essere padri ed essere figli e su cosa intendiamo con la parola famiglia.

Gli attori Angelo Di Genio, Paolo Li Volsi, Alessia Bellotto, Carlo Guasconi, Lucia Rea e Roberta Rosignoli e lo stesso Tindaro Granata portano in scena la storia di Tony e Luca che, in coppia da anni, hanno il desiderio di avere un figlio. Se al falegname di Collodi era bastato un pezzo di legno da scolpire, i due uomini riescono a coronare il sogno grazie alla pratica di procreazione G.P.A. (Gestazione per Altri). I primi anni di Matteo, il loro bambino, sono gioiosi e spensierati, ma quando il padre biologico muore, il genitore rimasto si trova ad affrontare le problematiche legate alle carenze legislative e la rabbia del figlio ormai adolescente, che lo accusa di averlo fatto nascere per una scelta egoistica. Inframmezzando alla storia principale interviste fatte alla gente comune, lo spettacolo dà voce a tutti, mettendo a confronto senza giudicare pensieri e vissuti diversi.

Inizio spettacoli martedì, mercoledì, venerdì e sabato ore 20.30, giovedì ore 19.30.
Biglietti da 12 a 27 euro. Info teatronazionalegenova.it

Domenica 14 ottobre 2018 alle 10:30:09
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News