Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 11.37 del 20 Novembre 2019

Due artisti genovesi espongono al Centro di Aggregazione Culturale di Ragusa

Due artisti genovesi espongono al Centro di Aggregazione Culturale di Ragusa

Genova - Sono Antonio Scaramella (Lavagna, GE) e Cinzia Oneto (Genova) gli artisti liguri le cui opere si trovano ora esposte al Centro di Aggregazione Culturale di Ragusa.
L'inaugurazione della nuova sede a cura di Amedeo Fusco e Rosario Sprovieri, svoltasi lo scorso 27 febbraio, è stata protagonista di una grandissima e calorosissima partecipazione. Già dalle 18 moltissime persone erano in fila fuori dai locali di via Mario Leggio 174, e tantissime altre sono giunte sul posto dalla provincia di Ragusa e da fuori, fino a tarda serata, per saperne di più su questa nuova ed originale iniziativa, per osservare le opere della prima collettiva di pittura, scultura, fotografia, pirografia, per ascoltare Amedeo Fusco che ha tenuto un emozionante ed emozionato discorso d'apertura e di benvenuto. "Ringrazio con tutta l'anima tutti coloro i quali sono intervenuti qui stasera - ha detto Fusco - e che hanno dimostrato interesse e curiosità nei confronti di questo mio nuovo progetto. Questa nuova avventura, che segna per me un punto d'arrivo da cui riparto, è frutto di grande sacrificio e di grande amore. Un ringraziamento va a Lucio Morando, che ha creduto in questa iniziativa e mi ha spinto ad intraprenderla, e a tutti gli artisti associati provenienti da tutta Italia e da tutta Europa, che sono già oltre 100, che hanno già partecipato a Punti di Vista tour e a Ritratti e che ancora una volta mi rinnovano la loro preziosa fiducia, e agli altri che stanno aderendo". Il pubblico ha accolto queste parole con un grande e caloroso applauso e con tanti apprezzamenti.

La sede dell'Associazione di Cultura Europea, il Centro di Aggregazione Culturale, è un bellissimo ed ampio locale collocato nel centro storico di Ragusa e si configura come un grande ed importante input per la rivitalizzazione dell'area, da molto tempo ormai quasi lasciata a sé stessa, data la quasi totale assenza di iniziative che possano attrarre la curiosità e la partecipazione dei cittadini. Anche i commercianti di via Mario Leggio hanno accolto con sostegno l'apertura di questo spazio.

"Questo spazio - ha poi spiegato Amedeo Fusco - sarà aperto a tutte le forme d'arte, anche danza, teatro, poesia, letteratura, eccetera e a disposizione di tutti coloro che vorranno condividere i loro progetti con me e le proprie sensazioni ed emozioni con gli altri. Qui non si terranno spettacoli, ma prove di spettacoli, così da far vedere e conoscere da vicino il lavoro che c'è per la costruzione dell'atto finale di un'esibizione. Lo scambio fra culture sarà al centro delle nostre attività. "Cultura" non intesa in senso didattico, ma come cultura del singolo individuo, del proprio bagaglio personale e della propria conoscenza. Ed è proprio da questa concezione che nasce il Centro di Aggregazione Culturale: forse il primo in Italia e nel mondo a porre le sue radici su queste basi. Idee nuove, sempre nuove".

Giovedì 3 marzo 2016 alle 13:00:41
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News