Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 21.40 del 19 Giugno 2019

Enjoy Genova: al via sabato gli appuntamenti di febbraio

Enjoy Genova: al via sabato gli appuntamenti di febbraio

Genova - Una passeggiata lungo le vie del centro storico in cerca di storie di "perfetti e divini amori" per celebrare il giorno di San Valentino, una mattinata al Santuario della Madonnetta in funicolare, un itinerario tra aree archeologiche custodite nelle stazioni della metro e un'iniziativa fuori porta. Sono queste le proposte per il mese di febbraio firmate Enjoy Genova, il cartellone di percorsi guidati alla scoperta dei tesori artistici e architettonici di Genova e della Liguria pensato per genovesi doc o per chi per un giorno vuole diventarlo, a cura di Cooperativa Archeologia (www.enjoygenova.it).

Cinque gli appuntamenti previsti, che saranno inaugurati sabato 4 febbraio alle 15.00 da una visita alla mostra Segreti di Regine e Regine di segreti, un'immersione nel dietro le quinte della vita di corte tra arredi, affreschi, abiti d'epoca e stoffe preziose allestita a Palazzo Reale, in occasione della quale sarà aperto in via eccezionale l'Appartamento dei Principi Ereditari. Nell'atmosfera tipica di metà Ottocento, ricreata da una notevole rassegna di ritrattistica sabauda esposta qui per la prima volta, sarà possibile prendere parte a un viaggio tra le memorie di Maria Luigia di Parma, Margherita di Savoia e altre regnanti come Maria Cristina d'Asburgo o Maria Adelaide d'Asburgo-Lorena. Singolari oggetti d'uso quotidiano, abiti e accessori alla moda rievocano l'intimità e i gusti delle sovrane che abitarono fastose dimore come questa, svelando come l'arte nobilitava i vezzi e i gesti quotidiani delle nobildonne e delle loro dame, e documentando una stagione fortunata e poco nota della storia cittadina.

Da segnalare, martedì 14 febbraio, un itinerario a caccia di leggende d'amore nascoste fra il porto antico e i vicoli, fra le piazzette su cui affacciano i fastosi palazzi delle famiglie aristocratiche e le splendide chiese medievali e barocche, in occasione del giorno degli innamorati. Partenza dalla Darsena, dove le "malefemmine" donavano "amore" ai marinai, per proseguire in via Prè, luogo del colpo di fulmine tra il commediografo veneziano Carlo Goldoni, ospite a Genova presso la locanda del Teatro del Falcone, e la futura moglie Nicoletta Connio. Si continua poi in via del Campo, resa nota dalle canzoni di Fabrizio De Andrè, fino al famoso Vico dell'Amor Perfetto, che secondo la tradizione deve il toponimo all'amore platonico tra il re di Francia Luigi XII e la bellissima nobildonna Tommasina Spinola. Conclusione in dolcezza presso la Confetteria Pietro Romanengo, la più antica d'Italia, dove sarà possibile gustare frutta candita, caramelle e cioccolatini, prodotti unici e artigianali.

In programma anche una mattinata alla scoperta dei sistemi di risalita che furono realizzati a partire dalla fine dell'800 per collegare la parte bassa della città all'anfiteatro collinare che la circonda: in particolare, sarà possibile visitare la chiesa della Madonnetta e il suo monumentale Presepe del XVI-XVII secolo raggiungendola grazie a una corsa con la funicolare Zecca-Righi (19/02). Per gli appassionati di archeologia è stato invece pensato "Memorie dal Sottosuolo: ArcheoMetro": un'iniziativa per approfondire le diverse fasi dell'evoluzione urbana attraverso siti di scavo situati lungo la linea della metropolitana, e visitabili secondo il concetto di "museo archeologico diffuso". Dai reperti del Bronzo Antico di Brignole all'area romana dei Giardini Luzzati, la storia del porto di Genova in Darsena, terminando a Principe col il racconto del borgo S. Tomaso e delle mura (26/02).

Ad arricchire il cartellone anche un'iniziativa fuori porta per esplorare il paese di Sestri Levante, con il suo caratteristico istmo, e ricostruire la storia che ha dato forma alle "due baie", con la cosiddetta "Isola" che non è un'isola. Al Museo Archeologico e della Città, inaugurato nel 2013 e ricco di suggestioni multimediali, sarà possibile scoprire l'importanza di questo crocevia, dall'Età Romana fino al suo massimo sviluppo nel Medioevo, da quando Genova fece erigere il castello e la chiesa di San Nicolò (12/02)

Giovedì 2 febbraio 2017 alle 11:00:35
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News