Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 10.00 del 21 Luglio 2018

L’artista Fara Bersano si racconta: «Così la pittura mi ha salvato» | Video

L’artista Fara Bersano si racconta: «Così la pittura mi ha salvato»<span class=´linkFotoA1Articolo´> | <a href=´/videogallery/l-artista-fara-bersano-si-racconta-cosi-la-pittura-mi-ha-salvato-1662.aspx´ class=´FotoVideoA1´>Video</a></span>

Genova - Da sempre affascinata dal colore e dalla geometria delle forme, Fara Bersano sviluppa la sua arte utilizzando vernici per vetro su ogni genere di materiale. «È una passione che ho sempre avuto» ammette l’artista amante di Kandinsky.

«Io di professione sono musicista, ma son sempre stata attratta da quest’arte. Nonostante un blocco di dieci anni, la tela è tornata nella mia vita grazie a un infortunio domestico. Per me è come se fosse stata una terapia. Non potevo usare la sinistra per lavorare, però potevo usare la destra e allora ho iniziato a fare schizzi e a disegnare».

Come per ogni grande artista che si rispetti, l’ingrediente necessario per il successo sta in quel pizzico di pazzia, che anche Fara non disprezza. «A volte capitano cose strane: in fase di preparazione mi capita di vedere qualcosa sulla tela, poi le pennellate consentono all’opera di svelare la propria essenza. Tutto sta lì, nel seguire quelle indicazioni. È un esperimento che consiglio a tutti di fare».

La Bersano è musicista professionista e stabile dell’Orchestra Sinfonica di Sanremo. «Quando ho smesso di lavorare sono andata un po’ in crisi, perché nessuno sapeva dirmi entro quando avrei potuto riprendere a suonare. In attesa di capire il mio futuro lavorativo, ho ripreso quest’altra passione. Oggi la tela è tornata nella mia vita e posso dire con assoluta certezza che non ci perderemo più per strada, nonostante le difficoltà evidenti».

Difficoltà che si frappongono costantemente nel cammino di ogni artista. «L’Italia non valorizza il proprio passato storico. Abbiamo una moltitudine spropositata di opere d’arte. Da artista vorrei un miracolo. Quando parliamo di musica, di pittura - ma più in generale di arte - parliamo di bellezza. Se tu togli alle persone la bellezza, togli tutto. Ed è quello che sta avvenendo. Questa è la mia percezione. La gente è persa. I giovani non sanno più che cosa fare per ottenere quello che vogliono».

Infine, una digressione quanto mai doverosa dovuta al rapporto costo - benefici. «È un impegno di tempo ed economico. Quanto vale la pena? Dal punto di vista economico zero. Io dalla politica mi aspetto che ci siano delle persone giuste al posto giusto. La Liguria e Genova, in questo senso, sono un pochino indietro rispetto a realtà come Torino».

Le tele di Fara Bersano sono in mostra nella sede di Genova Cultura, in via Garibaldi 8b.

Venerdì 15 dicembre 2017 alle 19:52:33
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Video

15/12/2017 - L’artista Fara Bersano si racconta: «Così la pittura mi ha salvato»



Notizie Genova
































Uffici redazione: Palazzo Ducale, primo piano del cortile maggiore
Piazza Matteotti 9, 16123, Genova - tel. (+39) 010 8935042 fax (+39) 010 8934973

Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News