Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.00 del 16 Novembre 2018

Palazzo Ducale, giovedì concerto con Hansjorg Schellenberger

Palazzo Ducale, giovedì concerto con Hansjorg Schellenberger

Genova - Riprende dopo la pausa estiva la stagione concertistica “Le Vie del Barocco” - organizzata da Collegium Pro Musica con il sostegno di Compagnia di San Paolo, Comune di Genova e Regione Liguria -, giovedì prossimo 6 settembre alle ore 21 nel Salone del minor consiglio di Palazzo Ducale, per un appuntamento fra i più importanti del cartellone. Hansjorg Schellenberger, lo storico primo oboe della prestigiosa Orchestra dei Berliner Philarmoniker, si esibirà insieme all’ensemble del Collegium Pro Musica, formato da Stefano Bagliano (flauto), Gabriele Bellu (violino), Alberto Pisani (violoncello) e Massimiliano Faraci (clavicembalo). Il programma è all’insegna di brillanti Sonate e Concerti da camera del Barocco europeo, di compositori quali Antonio Vivaldi, Georg Philipp Telemann, Jean Philippe Rameau e dei più rari Johann Friedrich Fasch e Gottlieb Janitsch. Ci sarà spazio anche per una introduzione musicale della giovane violoncellista Cecilia Angelica Ponassi.

In particolare saranno eseguiti i due Concerti in sol minore RV 105 e RV 107 di Vivaldi, un Quartetto in sol maggiore di Telemann, il Terzo Concerto da “Pieces de clavecin en concert” di Rameau, la Sonata a quattro in si bemolle maggiore di Fasch e il Quartetto in fa maggiore di Janitsch. Tra i musicisti tedeschi del primo Settecento, Telemann fu uno dei più fecondi ed apprezzati. Autore prolifico, scrisse fra l'altro una serie di Sonate a quattro per strumenti a fiato o ad arco, che erano normalmente affidate a cinque esecutori, realizzandosi il basso numerato con il clavicembalo raddoppiato da un violoncello o da un fagotto. Di Vivaldi non va dimenticato come nell’Ottocento fosse pressochè sconosciuto e il suo nome, pur apparendo in qualche dizionario del settore, non si collegava né ad un volto né tantomeno a della musica.

Solo l’attenzione e lo studio su Bach suscitarono per caso l’interesse sul nostro autore; in quanto si ritenne che, se Bach aveva perso il suo tempo a trascriverne numerosi Concerti assumendoli addirittura a modello formale, allora avrebbe potuto valere la pena approfondire la ricerca delle sue opere. Nessuno poteva immaginare che, col tempo, si sarebbe delineato il profilo di uno dei giganti della storia della musica di tutti i tempi che diventò, in un crescendo ininterrotto, uno degli autori più eseguiti ed incisi di tutto il mondo. I Pièces de clavecin en concert, è di Rameau presentano una notevole novità per quel tempo, in quanto in essi il clavicembalo rappresenta il cuore dell'ensemble e non si limita ad eseguire parti di accompagnamento ma affronta anche importanti passaggi solistici.
Ingresso 10 euro, abbonamento alla stagione 40 euro. Ingresso ridotto under 25 e CRAL a 6 euro; ridottissimo docenti e studenti under 18 a 3 euro.

Martedì 4 settembre 2018 alle 21:15:32
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News