Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 15.15 del 18 Marzo 2019

Palazzo Reale, domenica ultimo giorno per “Alla scoperta di Anton Maria Maragliano”

Palazzo Reale, domenica ultimo giorno per  “Alla scoperta di Anton Maria Maragliano”

Genova - Ultimo giorno per visitare la grande mostra ospitata a Palazzo Reale, dedicata alla celebre figura di Anton Maria Maragliano, rinomato autore di sculture lignee.

Alle ore 16.30 il Dipartimento Scientifico della Cooperativa Solidarietà e Lavoro propone una visita tematica, che approfondirà la vita e l'operato di uno dei più celebri maestri di bottega del Seicento attraverso le sezioni di un'esposizione di successo curata da Daniele Sanguineti.

Entrando nella prima sezione si analizzerà il punto di partenza di Anton Maria Maragliano, l'operato degli artisti da cui lui prese ispirazione durante la sua formazione, per creare uno stile unico che gli permetterà di distinguersi come protagonista indiscusso nell'ambito della scultura lignea del suo secolo.

Attraverso le sezioni successive si potrà entrare nel merito delle sue opere, pienamente calate nella teatralità del Barocco, contestualizzarle nel secolo in cui Genova fu grande e superba a livello europeo fino ad analizzare nel dettaglio la sua tecnica dalla progettazione alla resa definitiva.

Attenzione particolare verrà riservata ai soggetti delle opere del Maragliano, le storie dei Santi protagonisti delle casse processionali, le Madonne e i Crocifissi, per permettere al visitatore di calarsi nella realtà dei valori di un tempo, ma anche nelle abitudini, usi e costumi della Genova del Seicento, con l'intento di dare un'idea concreta dell'impatto che ebbe l'operato dell'artista sui suoi contemporanei.

Percorse le dieci sezioni della mostra il visitatore concluderà con un'anticipazione dell'eredità che lasciò il maestro e di come il suo codice linguistico venne divulgato dai successori dell'artista, rendendo la statuaria di impronta maraglianesca predominante fino alla fine del Settecento.

Martedì 5 marzo 2019 alle 14:00:55
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News