Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 19.30 del 23 Settembre 2019

Salone Orientamenti, il tema centrale della 24esima edizione è il "Saper Fare":

Al Porto Antico dal 12 al 14 novembre

formazione e lavoro
Salone Orientamenti,  il tema centrale della 24esima edizione è il `Saper Fare`:

Genova - “Saper Fare” è il tema centrale della 24esima edizione del Salone Orientamenti in programma al Porto Antico dal 12 al 14 novembre. Il testimonial ideale del Salone del “saper fare” non può quindi che essere Leonardo da Vinci, sintesi perfetta di scienza e tecnica, ingegno, creatività e manualità, artigianato e arte. Le Bussole (studenti in alternanza scuola lavoro che guideranno gli ospiti al salone) indosseranno le magliette con l’uomo vitruviano e l’effige di Leonardo.

Radicamento - «E’ giusto che un salone nazionale ma con un forte radicamento ligure si dedichi alle aree tematiche della blue e green economy, del digitale e dei settori trainanti come la cultura e il turismo – ha dichiarato il presidente della Regione Liguria Giovanni Toti - E’ importante che i giovani conoscano le opportunità formative ma al tempo stesso cosa offre il mondo del lavoro». «E’ dal rapporto con il mondo produttivo che abbiamo deciso di dedicare il Salone 2019 alla blue e green economy, industria turistica e culturale, big data e intelligenza artificiale sotto un titolo forte che sia di esempio per i ragazzi – ha proseguito l’assessore alla formazione e istruzione Ilaria Cavo - Il messaggio che deve arrivare a loro è di questa forte esigenza di professioni tecniche e specialistiche che arriva dalle imprese».

Produzione - «L’attenzione delle categorie economiche al Salone del saper fare è ulteriormente sottolineata dall’intervento che il presidente di Confcommercio Imprese per l'Italia Carlo Sangalli farà al Salone – ha proseguito Andrea Benveduti, Assessore regionale allo Sviluppo Economico - Contiamo con questa iniziativa congiunta di far fronte a processi, sempre più dirompenti, che stanno cambiando le esigenze del mercato, orientando al meglio i nostri giovani verso le professioni nuove e tradizionali che le aziende oggigiorno richiedono»..

Lavori - Il salone del saper fare prevede la realizzazione, grazie all'esperienza maturata a Futura, di bolle nell'area di Porto Antico dove gli studenti potranno diventare per un giorno gli “apprendisti” dei migliori tecnici, artigiani e operai specializzati messi a disposizione da Confindustria, CNA, Confartigianato, Opera Pia don Guanella per conoscere il saper fare che produce, che include, che crea. Le bolle saranno vere e proprie officine con i loro macchinari e attrezzi dedicate alla manifattura e all'industria 4.0, alla nautica, alla ebanisteria, alla produzione di conserve alimentari. Camera di Commercio costruirà un vero e proprio hub delle professioni del saper fare di “dopodomani” mettendo a disposizioni di studenti, genitori e docenti seminari con esperti statistici e imprenditori per colloqui di orientamento. «Orientamenti sarà il momento di approfondimento e resoconto di tutti i dati che Camera di Commercio avrà raccolto con il progetto Dopodomani, ovvero dai questionari divulgati alle imprese liguri. Avremo dati preziosi ancora più precisi sui fabbisogni in Liguria. Li renderemo noti ai ragazzi ma anche a tutti gli operatori della formazione per prepararci oggi al quello che servirà domani e dopodomani - ha concluso Maurizio Caviglia, segretario generale della Camera di Commercio di Genova - E’ importante aver riunito, sia nel progetto Dopdomani che nel Salone Orientamenti, tutti i soggetti legati al mondo imprenditoriale e a quello della formazione. E’ un modello che può diventare pilota a livello nazionale».

Lunedì 3 giugno 2019 alle 15:50:52
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News