Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 22.20 del 23 Gennaio 2019

SAPRMANIA: l’impiego e il volo dei droni in Val di Non.

Venerdì e sabato Centro Culturale d’Anaunia Casa de Gentili, Sanzeno (TN)

SAPRMANIA: l’impiego e il volo dei droni in Val di Non.

Genova - Hanno inizio gli eventi collaterali di TecnoNart e il primo appuntamento è il 19 e 20 giugno con i DRONI dell’Università di Genova e di Vision Air.
Gli UAV (Unmanned Aerial Vehicle) dell’Università di Genova, realizzati insieme alla spin off Vision Air e alla Virtual Robotix, sono apparecchiature multifunzionali molto sofisticate in grado di effettuare ottime riprese aeree, anche in 3D, e a una distanza dal suolo che varia dai 2 ai 150 metri. Progettate secondo due tipologie, microdrone e drone, sono utili per le riprese aeree indoor e outdoor e la registrazione di immagini che richiedano grandissima precisione e qualità; il primo, un quadricottero di 20 cm e alto 12,5 cm, è utile per infiltrarsi in spazi angusti, come i boschi o le grotte, e il monitoraggio ravvicinato, mentre il secondo - un optocottero coassiale, più grande, dotato di otto eliche e otto motori posizionate coassialmente a due a due - è in grado di volare più a lungo e trasportare apparecchiature più sofisticate e pesanti. Montando su una apposito supporto stabilizzato (gimbal) una doppia telecamera 4K e termica, realizza, grazie a questi strumenti, riprese stereoscopiche adatte alla mappatura territoriale e geotermica.
Infatti facendo volare il drone con una cadenza ciclica, e raccogliendo da ogni volo varie tipologie di dati geo-referenziati, si possono tenere sotto controllo gli smottamenti franosi e non solo. Con questa logica, appunto, sono molteplici gli utilizzi possibili in ambito di monitoraggio del territorio: dal controllo del livello d'inquinamento, alle ispezioni per verificare lo stato di salute di palazzi ed infrastrutture, alle verifiche di dispersione energetica o dell'usura dei pannelli solari, o a tutto il settore in espansione dell'agricoltura di precisione.
Ricordiamo infine che l’UNIVERSITA’ DI GENOVA è stata la prima Università statale italiana a dotarsi di un corso di pilotaggio di droni con certificazione ENAC (tenutosi a marzo scorso allo scopo di formare piloti certificati e volontari specializzati nelle riprese aeree della Protezione Civile). Il corso si è tenuto presso il Campus Universitario di Savona. Tale iniziativa, la prima sul territorio nazionale in una università statale, è stata indirizzata ad un primo gruppo di volontari e studenti universitari provenienti da Liguria, Piemonte, Lombardia e Veneto.
L’iniziativa è collegata ad un progetto di ricerca – spiega il Prof. Gianni Vercelli – che prevede la costituzione di Squadre Droni della Protezione Civile, con compiti di “Search & Rescue”, cioè la ricerca dei dispersi in aree montane e il monitoraggio aereo di zone a rischio in caso di eventi di tipo alluvionale. A tale impegnativo progetto, coordinato dal DIBRIS – Università di Genova, collaborano l’A.N.A.- Dipartimento Protezione Civile, il Comune di Fossano (CN), il CNIT, l’Università di Trieste e la Protezione Civile del Friuli Venezia Giulia, e, grazie al patrocinio del Comando delle Truppe Alpine, vedrà coinvolti nella formazione anche alcuni militari-volontari del Primo Reggimento Artiglieria da montagna, lo stesso che intervenne durante gli ultimi eventi alluvionali a Genova e in Liguria.

Venerdì 19 giugno dalle 20.30 alle 22.00:
SAPRmania: i droni e le nuove frontiere in ambito civile Possibili utilizzi applicativi in Trentino: dall'agricoltura di precisione, alla valorizzazione paesaggistica, al monitoraggio del territorio".
Relatori: Lorenzo Marcenaro e Giorgio Rinolfi di Vision Air, team di sviluppatori di servizi coi mezzi UAV

Sabato 20 giugno dalle 9.00 alle 12.00:
Dimostrazione pratica per illustrare ai visitatori gli utilizzi dei droni nell'ambito della Protezione Civile.
Prof. Gianni Vercelli con il team di ricerca del DIBRIS (Dipartimento di Bioingegneria, Robotica, Ingegneria dei Sistemi) dell'Università degli Studi di Genova

Martedì 16 giugno 2015 alle 16:00:19
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News