Genova Post La Voce del Tigullio Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 16.36 del 6 Dicembre 2019

Ai blocchi di partenza la terza edizione di Smau Genova

L’evento sarà l’occasione per mettere in connessione, imprese, startup, player del digitale, soggetti intermedi e attori della pubblica amministrazione, per condividere esperienze di innovazione e favorire la nascita di nuove partnership.

al Palazzo della Meridiana
Ai blocchi di partenza la terza edizione di Smau Genova

Genova - Una giornata dedicata al confronto e alla creazione di nuove occasioni di incontro e matching quella che si aprirà domani al Palazzo della Meridiana, in occasione della terza edizione di Smau Genova, la tappa del Roadshow Smau organizzata in collaborazione con la Regione Liguria, Filse e Liguria International. L’evento sarà l’occasione per mettere in connessione, imprese, startup, player del digitale, soggetti intermedi e attori della pubblica amministrazione, per condividere esperienze di innovazione e favorire la nascita di nuove partnership. L’iniziativa si inserisce nella cornice più ampia di Genova Smart Week, settimana di eventi promossa dall’Associazione Genova Smart City e dal Comune di Genova con il supporto tecnico organizzativo di Clickutility Team.

Fabbrica Intelligente, Sicurezza e qualità della vita nel territorio: sono questi i temi attorno ai quali ruoterà un programma serrato di eventi con l'obiettivo di valorizzare le eccellenze liguri - anche grazie all’assegnazione del Premio Innovazione Smau - favorire il loro networking e la loro connessione con l'ecosistema nazionale dell'innovazione. Smau Genova si svolgerà dalle 9.30 alle 17.30 nel centro storico di Genova, nell’elegante cornice di Palazzo della Meridiana: l’ingresso all’evento è gratuito, previa registrazione obbligatoria anche il giorno stesso su Eventbrite. “Dopo aver accompagnato le nostre startup a Smau Milano per i B2B, sono soddisfatto che Genova sia ancora una volta una delle tappe di Smau – dichiara Andrea Benveduti, Assessore allo Sviluppo Economico della Regione Liguria - solo confrontandosi con panorami di eccellenza a livello internazionale è possibile raccogliere gli stimoli giusti per realizzare progetti capaci di trovare sbocchi significativi su mercati globali. La Liguria punta a diventare un polo dell’innovazione e come Regione stiamo predisponendo nuovi bandi per accompagnare le nostre imprese, anche quelle piccolissime, nel loro percorso di strutturazione e ricerca di nuovi mercati, attraverso gli strumenti digitali, l’accesso al credito agevolato e l’internazionalizzazione, per favorire così la loro crescita e lo sviluppo del territorio”.

Il Premio Innovazione Smau alle migliori esperienze di Open Innovation del territorio
L’innovazione ligure passa anche attraverso l'utilizzo di droni per il controllo delle infrastrutture critiche, per la trasformazione digitale dei prodotti, delle tecnologie e dei processi, per il trattamento dei rifiuti navali in maniera innovativa. Questi i progetti in ambito Open Innovation messi in atto da grandi player come: AMT, Ansaldo Energia, Sanitrade, Università di Genova.

AMT, Azienda Mobilità e Trasporti, che gestisce i servizi urbani nella città metropolitana di Genova, ha lanciato un progetto che riguarda l'utilizzo dei droni per il controllo delle infrastrutture critiche (ponti, massicciate, etc.) della tratta ferroviaria Genova-Casella. Oggigiorno, le normative della sicurezza impongono controlli periodici, sempre più complessi e difficili. L'uso dei droni avrebbe enormi benefici sia sull'affidabilità della rilevazione che sulla facilità del controllo. Ansaldo Energia, attore internazionale leader nel settore della generazione di energia, da sempre orientato a fornire soluzioni innovative, comprovate e all'avanguardia e flessibili, sta utilizzando la trasformazione digitale per tutti i prodotti, le tecnologie e i processi del Gruppo, attraverso un costante impegno per migliorare la competitività. E lo fa promuovendo il progetto AENet 4.0: importante iniziativa con la quale ha coinvolto 100 fornitori della filiera (prevalentemente PMI) con il supporto del network dei DIH di Confindustria, Centri di Competenza, Cluster Fabbrica Intelligente e in prospettiva, anche del Ministero dello Sviluppo Economico. Sanitrade, è un’agenzia distributrice che si rivolge ad ogni settore, sia esso navale, civile o ferroviario, e che richieda l’impiego di impianti e sistemi specifici per la risoluzione di problematiche igienico-sanitarie. Il loro progetto di innovazione prende il nome di Sanistabilizer, beneficiario del finanziamento di H2020/SME Instrument. Si tratta di una macchina di trattamento per rifiuti innovativi, da utilizzare per ridurre il volume e il peso dei rifiuti prodotti a bordo delle navi. Per una sempre maggiore consapevolezza ambientale, nel pieno rispetto delle regole europee ed internazionali di scarico. L’Università degli Studi di Genova introduce per la prima volta il concetto di “robot culturalmente competenti”, in grado cioè di adattarsi al profilo culturale della persona con cui interagiscono, e vede il coinvolgimento di sei partner europei e tre partner giapponesi. Il progetto ha ricevuto un grande interesse mediatico (soprattutto nel Regno Unito, con numerose apparizioni su BBC, The Times, The Telegraph, The Guardian, e già diversi riconoscimenti). Tra gli altri, è stato ufficialmente presentato al Parlamento del Regno Unito, nominato Progetto del Mese dalla Commissione Europea, incluso nella lista dei "Best Breakthrough" ottenuti dall’Università del Regno Unito nella campagna MadeAtUni e riconosciuto dall’Innovation Radar della Commissione Europea.

Tutto a portata di smartphone: soluzioni per una smart home, green e turistiche
Questa edizione di Smau Genova rappresenta anche un’opportunità dal grande valore formativo e una sfida per le startup del territorio che avranno l’occasione di farsi conoscere, promuovere ed esaltare la propria idea di imprenditorialità. In questa edizione presentano il meglio della loro innovazione, che impatta soprattutto nei settori del commercio e turismo, smart communities, industria 4.0 e sanità.

Partiamo dall’idea originale di Eutopia (Genova), il primo retail online di servizi dedicati alla casa attraverso cui è possibile comprare, arredare, ristrutturare, vendere e vivere la casa comprando servizi “impacchettati” come prodotti, che comprendono la consulenza di un professionista (architetti, geometri, agenti immobiliari, fotografi ed interior designer). Un’altra piattaforma interessante, ma dedicata al turismo, è quella sviluppata da Letyourboat (Genova) con l’omonimo marketplace che mette in contatto armatori e turisti. Gli armatori possono mettere a reddito le loro imbarcazioni in sicurezza e comodità e ridurre i costi di gestione, e le marine vedono incrementare il flusso di turisti anche nel periodo di bassa stagione grazie alla formula Bed&Boat. Una soluzione a portata di smartphone, personalizzabile e green per visitare il territorio arriva da Dotevè (La Spezia): esperienze turistiche ecosostenibili attraverso l’utilizzo di Vespe Elettriche Piaggio e dell’applicazione Dotevè Experience. L’intento è permettere all’utente di muoversi autonomamente nel territorio, anche quando è mal collegato dai servizi, per non perdere nessuna delle sue bellezze. Al tal proposito Pradella Sistemi, (Cazzano Sant'Andrea, Bergamo) poi, progetta vere e proprie “isole digitali”: in esse ci sono Pila, un punto di ricarica per dispositivi usb con annessi servizi ad alto valore tecnologico (come Tecatech, la teca per la conservazione di defibrillatori) e Panka, una panchina intelligente. Sono decine le installazioni ormai in Italia e in Europa, e Pradella Sistemi è stata scelta per fornire i charging point all’ultima Mostra del Cinema di Venezia. A proposito di mezzi green, H2Boat (Genova) sviluppa tecnologie che utilizzano idrogeno e la loro applicazione nel settore nautico e navale, del resto l’acronimo sta per hydrogen to boat. Tecnologie come Energy Pack, soluzione eco-sostenibile per l’alimentazione elettrica di bordo e la propulsione delle imbarcazioni a vela, e Fuel Cell, un servizio di integrazione di sistemi da applicare a yacht e mega-yacht. Colouree (Genova) ha sviluppato una piattaforma web che consente a chiunque (soprattutto manager, investitori e consulenti) di analizzare e comprendere in soli tre click il contesto di qualsiasi edificio o area nel mondo, ottenendo i risultati dell'analisi di quasi un milione fra dati geo-referenziati e misurazioni automatizzate. Di smart home si occupa, poi, OPEN-EYES (Genova) e il suo videocitofono intelligente open source connesso a smartphone. Questa soluzione ready-to-use, che integra anche l’intelligenza artificiale, ha ambiti di applicazione anche per l'industria 4.0, commercio e turismo. Chiude la “squadra” ligure Teseo (Genova) che ha sviluppato Kibi per aiutare le persone anziane sia nella propria casa che in strutture di assistenza. Utilizzando uno smartwatch e sensori ambientali, Kibi consente ai caregiver di essere costantemente informati in caso di emergenza e di produrre report dettagliati sui livelli di salute e indipendenza delle persone assistite in base alle loro abitudini. Kibi, infatti, grazie all’intelligenza artificiale apprende le abitudini dell’assistito e rileva in tempo reale eventuali anomalie. Anche la Regione Liguria crede nei giovani talenti e nella possibilità di trasformare i sogni in imprese vincenti; per questo sostiene la nascita e lo sviluppo di start up e spin off ad alto potenziale tecnologico. Da segnalare l’iniziativa SMARTcup Liguria, la business plan competition che premia le migliori idee di impresa del territorio. L’edizione 2019 vede come vincitori Riviera Design, We'll bee, Green Games e DORIAN: realtà che spaziano dall’Industrial alla Cleantech&Energy, dall’ICT Social Innovation fino alla Life Sciences. Ricercatori, startupper e aspiranti imprenditori presenzieranno ai tavoli di Smau Genova, in cui si confronteranno su temi specifici, portando la propria esperienza e le proprie idee, il tutto finalizzato alla condivisione di attività in corso.

Hackathon HI40: la sfida dei talenti in ambito IoT
Inoltre, contestualmente alle attività in programma nel corso della giornata, verrà realizzato HI40, un hackathon sul tema "Impresa 4.0" in collaborazione con Math2B, che avrà un focus sull’Internet of Things e che prevede il coinvolgimento di studenti, laureandi e neolaureati delle facoltà scientifiche delle università locali. Incontri, matching, momenti di presentazione e networking si susseguiranno in un ricco calendario di eventi: riflettori puntati quindi sulle proposte di innovazione delle startup e imprese locali, per farle conoscere e confrontarsi con l’augurio che trovino nel nuovo appuntamento ligure di Smau, un luogo ideale per approfondire le buone pratiche di rete tra imprese e creare nuovi network. Tutte le informazioni sono disponibili su https://www.smau.it/genova19. Per conoscere il programma della Genova Smart Week https://www.genovasmartweek.it/

Lunedì 25 novembre 2019 alle 15:18:58
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova


































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News