Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 14.40 del 11 Dicembre 2018

Carige, approvati i risultati consolidati al 30 settembre

Carige, approvati i risultati consolidati al 30 settembre

Genova - Il Consiglio di Amministrazione di Banca Carige, riunitosi in data odierna sotto la presidenza di Pietro Modiano, ha approvato i risultati consolidati al 30 settembre 2018 e ha predisposto e avviato le misure di rafforzamento della Banca.

Portafoglio - «A seguito di un’ampia verifica condotta sul portafoglio crediti, anche oggetto di ispezione da parte di BCE, su posizioni in essere al 31 marzo 2018 (pari al 21% dell’intero portafoglio) con una credit file review compiuta su circa €1,1 miliardi di posizioni in bonis e circa €2,6 miliardi di posizioni non performing (di cui €2,2 miliardi di posizioni UTP pari a circa il 74,4% del portafoglio relativo), nei primi nove mesi sono state contabilizzate rettifiche di valore nette per deterioramento di crediti verso clientela per €219,2 milioni, che
hanno condizionato il risultato economico di periodo (-€188,9 milioni). Di fronte a tali risultati, il Consiglio di Amministrazione nel corso della seduta odierna ha approvato una complessiva manovra di rafforzamento volta ad assicurare in tempi brevi il ripristino dei coefficienti patrimoniali e dare, quindi, un chiaro ed immediato segnale di una ripristinata solidità dell’Istituto».

Patrimonio - «L’operazione di rafforzamento patrimoniale si articola attraverso l’emissione di obbligazioni subordinate Tier 2 ed in un successivo aumento di capitale. Le due operazioni combinate ammontano ad un massimo di €400 milioni In particolare il Consiglio di
Amministrazione ha approvato l’emissione di obbligazioni subordinate per un ammontare
complessivo compreso tra €320 milioni e €400 milioni (le “Obbligazioni”). Le Obbligazioni
verranno sottoscritte per €320 milioni dallo Schema Volontario di Intervento del Fondo Interbancario di Garanzia il cui Consiglio di Gestione ha già deliberato in merito convocando apposita Assemblea.La sottoscrizione è prevista nei prossimi giorni (entro comunque il 1 dicembre 2018) non appena lo Schema Volontario di Intervento del FITD avrà completato il proprio Iter di approvazione interno. Le Obbligazioni per i restanti €80 milioni, saranno invece collocate presso investitori privati (compresi eventuali attuali azionisti) che avranno, in caso di raccolta di manifestazioni di interesse per un ammontare complessivo superiore, la possibilità di sottoscrivere fino a massimi €200 milioni (con conseguente possibile riduzione dell’impegno dello Schema Volontario di Intervento del FITD). All’emissione delle Obbligazioni farà poi seguito l’assemblea straordinaria degli azionisti della Banca che sarà convocata per il 21 dicembre 2018».

Lunedì 12 novembre 2018 alle 20:35:39
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News