Città della Spezia Liguria News Genova Post Città della Spezia La Voce Apuana
LA REDAZIONE
telefono redazione 010 8935042
fax redazione 010 8934973
Ultimo aggiornamento ore 20.45 del 23 Settembre 2018

Genova riparte dal Salone Nautico, Comune e Regione: «La città è viva»

Così Bucci e Toti alla presentazione della 58esima edizione

DAL 20 AL 25 SETTEMBRE
Genova riparte dal Salone Nautico, Comune e Regione: «La città è viva»

Genova - Mancano oramai pochi giorni all'inaugurazione della 58esima edizione del Salone Nautico. Un appuntamento decisamente diverso, almeno nell'umore, rispetto a quello dell'anno scorso. Il Nautico sarà infatti un test importantissimo per la città, visto che dal 20 al 25 settembre Genova sarà sottoposta a una fortissima pressione del traffico.

Questa mattina, presso la sede milanese de Il Sole 24 Ore, è andata in scena la presentazione ufficiale della kermesse. Un'edizione che Carla Demaria, presidente di Ucina, aveva definito nei mesi scorsi "del rilancio": «Il rilancio di Genova passa anche dal Salone Nautico. E viceversa. Nessun operatore ha rinunciato a partecipare. Dopo il crollo di Ponte Morandi abbiamo ricevuto tante telefonate di operatori preoccupati, ma alla fine si sono tutti rivelati solidali e convinti di volerci essere».

Positività che ben si concilia con quanto affermato dal sindaco Marco Bucci: «Sarà un'opportunità per dimostrare che Genova è viva e lavora come al solito. Da Sindaco mi aspetto un grande Salone e sono convinto che la città sarà in grado di coinvolgere i visitatori del Nautico con la sua storia, la sua architettura, le sue bellezze».

«La mobilità? Non sarà un problema» ha specificato il primo cittadino genovese. Che poi ha spiegato: «Da nord il crollo del ponte non ha alcun impatto, da est a ovest naturalmente si ma stiamo lavorando per trovare le migliori soluzioni e il traffico di questa mattina, il primo lunedì dopo il rientro, dimostra che stiamo lavorando bene».

Anche la Regione Liguria, per voce di Giovanni Toti, assicura: «Genova non perderà i suoi investitori. La barca, così come il ponte, unisce due mondi diversi: è questa la più forte motivazione che abbiamo in Liguria dopo la tragedia del 14 agosto, restare uniti. Nei nostri imprenditori e tra i cittadini si respira una grande tenacia, una voglia di vivere questa drammatica vicenda tutti insieme, lavorando giorno dopo giorno».

Il governatore della Regione Liguria ha avuto modo poi di esprimere un parallelismo con la tragedia che ha segnato la Superba: «Forse il paragone è improprio, ma il ponte Morandi può essere associato - nell'immaginario collettivo - a un evento bellico: e dopo una guerra si ha voglia di stare uniti e ricostruire ancora meglio di prima. Il Nautico sarà una grande occasione per mostrare questo nostro spirito, tutto il mondo lo potrà vedere: visitare Genova oggi è un modo per partecipare all'inizio di una nuova storia».

Lunedì 3 settembre 2018 alle 12:36:01
© RIPRODUZIONE RISERVATA


Notizie Genova

































Per la tua pubblicità su Genova Post sfoglia la brochure

Privacy e Cookie Policy

Liguria News